Home > Webzine > Leggere per non dimenticare: "La scrittura o la vita" di Annalena Benini alle Oblate
mercoledì 20 novembre 2019

Leggere per non dimenticare: "La scrittura o la vita" di Annalena Benini alle Oblate

20-02-2019
Mercoledì 20 febbraio 2019, alle ore 17.30, presso la Biblioteca delle Oblate a Firenze (via dell'Oriuolo, 26) per la rassegna "Leggere per non dimenticare" a cura di Anna Benedetti, è in programma la presentazione del libro "La scrittura o la vita. Dieci incontri dentro la letteratura" di Annalena Benini (Rizzoli, 2018). Presenta l'evento: Francesco Piccolo.

"Dagli altri voglio sapere come si cammina con il fuoco dentro, voglio riconoscere quel fuoco, e anche l’unicità della vocazione, contare le cose infrante lasciate per terra, e voglio che il fuoco degli altri faccia divampare il mio. Per questo ho cercato dieci scrittori italiani: vicini alla mia idea di vocazione e anche disposti a spiegarla, a raccontare di questo mestiere che è il loro padrone e a individuare il momento in cui sono riusciti a dire: “Io sono uno scrittore”. Percorrono tutti strade differenti e non si sono immersi in un filone letterario ma mi sembra abbiano creato qualcosa di nuovo, facendo un passo in avanti nel cammino della letteratura italiana.Negli scrittori, nelle loro vite, ma credo in tutte le persone, io cerco sempre questa specie di follia che a volte è molto bene addomesticata, a volte quasi invisibile, ricoperta di strati di ragionevolezza, doveri, vita dei giorni, sesso, famiglia, inciampi, successo, imbarazzo, cinismo, paura, ironia, vergogna (ma credo che uno scrittore, quando scrive, debba liberarsi della vergogna). Mi entusiasma scoprire che esiste sempre un nucleo di passione che non può essere scalfito da niente, e che non è socievole né affidabile, perché è una concentrazione costante su qualcos’altro, è un pensiero altrove."
Annalena Benini

In questo libro sono raccolte dieci conversazioni con alcuni fra i più conosciuti scrittori italiani: Sandro Veronesi, Michele Mari, Valeria Parrella, Domenico Starnone, Francesco Piccolo, Patrizia Cavalli, Edoardo Albinati, Melania Mazzucco, Alessandro Piperno e Walter Siti. Una lista incompleta ma ardente di quello che serve per vivere, e per scrivere.

Annalena Benini (Ferrara, 1975) scrive di persone, di libri e di quello che succede al “Foglio”, dove cura anche un inserto settimanale, “Il Figlio”. Vive a Roma, è sposata e ha due figli.

Per ulteriori informazioni: www.leggerepernondimenticare.it