Home > Webzine > Febbraio con Enjoy Firenze alla scoperta dei tesori artistici e architettonici della Toscana
domenica 17 novembre 2019

Febbraio con Enjoy Firenze alla scoperta dei tesori artistici e architettonici della Toscana

03-02-2019

Un itinerario guidato alle Cappelle Medicee in San Lorenzo, una visita alla scoperta del complesso domenicano di Santa Maria Novella, un viaggio in compagnia di Giorgio Vasari ad Arezzo e la visita alla magnifica Villa di Poggio a Caiano nel mese di San Valentino: inizia così il mese di febbraio di “Enjoy Firenze”, il cartellone di percorsi guidati alla scoperta dei tesori artistici e architettonici di Firenze e della Toscana in compagnia di esperti e archeologi curato da Cooperativa Archeologia.

8 gli appuntamenti del mese, che si apriranno domenica 3 febbraio alle 10.00 con la visita a un grande classico: le Cappelle Medicee di San Lorenzo, luogo di sepoltura dei membri della famiglia Medici. Lo splendido Museo è costituito dalla Sagrestia Nuova, di cui Michelangelo concepì e disegnò le sculture, dalla Cappella dei Principi, monumentale mausoleo in pietre dure, il cui sfarzo è dato dai ricchissimi intarsi in commesso fiorentino, per la realizzazione dei quali fu creato l’Opificio delle Pietre Dure, dalla Cripta, dove sono sepolti i Granduchi Medici e i loro familiari, e dalla Cripta lorenese, che accoglie, oltre alle spoglie della famiglia dei Lorena, il monumento funebre a Cosimo il vecchio “Pater Patrie”.

Si prosegue sabato 9 febbraio, alla scoperta del Museo degli Innocenti, il primo brefotrofio specializzato d’Europa e una delle prime architetture rinascimentali su progetto iniziale di Brunelleschi, che si sviluppa attorno al tema dell’accoglienza e racconta l’essenza dell’Istituto nei suoi sei secoli di attività. Riaperto al pubblico 2 anni fa dopo un lungo restauro, il Museo degli Innocenti, nel suo percorso cerca di integrare il patrimonio documentario e archivistico con quello storico artistico dell’istituto.

Nel mese di San Valentino è in programma la visita fuori porta alla magnifica Villa Medicea di Poggio a Caiano. Fatta edificare da Lorenzo de’ Medici, fu teatro della tragica fine dell’amore tra Francesco I e Bianca Cappello, sua storica amante e poi sposa, l’una a un giorno di distanza dall’altro, per febbre terzana, anche se la tradizione orale tramandò la diceria che fossero entrambi morti per avvelenamento (10 febbraio).

Ancora, sabato 16 febbraio la visita al complesso domenicano di Santa Maria Novella, uno dei più importanti e ricchi della città, in cui è possibile ammirare i lavori dei maggiori artisti fiorentini del ‘300 e del ‘400. All’interno della Basilica si trovano infatti opere dei più importanti pittori fiorentini: da Giotto all’Orcagna, da Masaccio a Domenico Ghirlandaio, fino a Brunelleschi. La visita comprende una tappa al Chiostro dei Morti, riaperto dopo 13 anni di complessi restauri, nel meraviglioso Chiostro Verde, dove erano dipinte a fresco in terra verde le Storie della Genesi di Paolo Uccello, e una sosta all’antica Farmacia di Santa Maria Novella, che in origine faceva parte del convento domenicano e che era tanto famosa sul finire del XVII secolo da divenire meta di raffinati viaggiatori. Tra gli appuntamenti domenica 24 febbraio, sarà possibile passeggiare tra i chiostri, le celle dei monaci, il refettorio e respirare lo spirito della Certosa del Galluzzo, un luogo che sorprende perché unisce, con straordinaria forza e naturalezza, spiritualità, arte, cultura e storia. Situata alla sommità del Monte Acuto, fu voluta all’inizio del XIV secolo da Niccolò Acciaioli, appartenente ad una delle famiglie di banchieri più ricche di Firenze, e dedicata a San Lorenzo Martire.

Ad arricchire le proposte di Enjoy Firenze, tre itinerari fuori porta: il primo, domenica 3 febbraio, nell’antica città di Luni (SP) con i laboratori e le visite guidate per bambini e adulti, dove ogni mese viene proposto un laboratorio diverso: questa volta si tratterà di “Profumo di Luni. SPQR…aveva ragione Asterix?”, per scoprire come gli antichi romani realizzavano le essenze per profumare il corpo e portare con sé a casa una boccetta di antico profumo. Il secondo, domenica 17 febbraio, ci porterà ad Arezzo, in compagnia di Giorgio Vasari, artista aretino di nascita e fiorentino di adozione, noto ai più come architetto, scrittore e pittore legato soprattutto a Firenze ed al suo essere "al servizio" di Cosimo I. Si partirà dalla casa dell’artista per proseguire fra chiese e palazzi, alla scoperta di scrigni d'arte in giro per la città, addentrandoci nelle sue vicende familiari e lavorative, accompagnati dai suoi stessi scritti. Infine, l’ultimo itinerario, previsto per sabato 23 febbraio, ci trasporterà nella città di Pistoia, in uno speciale percorso archeologico sotterraneo, che seguirà le fasi costruttive dell’antichissimo Ospedale del Ceppo e la sua relazione con la città, con testimonianze romane e medievali, legate specialmente all’uso dell’acqua.

Per ulteriori informazioni ed il calendario completo delle attività: www.enjoyfirenze.it

Ingresso a pagamento alle visite, prenotazione obbligatoria allo 055-5520407 e a turismo@archeologia.it