Home > Webzine > Leggere per non dimenticare: "Dalla Predazione al dominio" di Mormino, Colombo e Piazzesi
giovedì 21 novembre 2019

Leggere per non dimenticare: "Dalla Predazione al dominio" di Mormino, Colombo e Piazzesi

06-03-2019
Mercoledì 6 marzo 2019, alle ore 17.30, presso la Biblioteca delle Oblate a Firenze (via dell'Oriuolo, 26) per il ciclo d'incontri "Leggere per non dimenticare" a cura di Anna Benedetti, è in programma la presentazione del libro "Dalla Predazione al dominio. La guerra contro gli animali" di Gianfranco Mormino, Raffaella Colombo e Benedetta Piazzesi (Raffaello Cortina, 2018). Presenta l'evento: Luigi Lombardi Vallauri.

Un libro, firmato da tre filosofi, che traccia il rapporto tra la nostra e la specie animale. Uno studio che mira a indagare il percorso che ha portato il nostro dominio sugli animali, attraverso la religione, il diritto e la scienza: tre snodi dove poter osservare i meccanismi attraverso i quali, l'uomo, ha reso accettabile e naturale l'esistenza sacrificabile degli animali e il loro diventare oggetto di consumo. Gli autori indagano la genesi e lo sviluppo della guerra che abbiamo dichiarato all'altra specie, evidenziando come le tecniche che ci hanno permesso di vincerla siano state impiegate anche contro ampie categorie di esseri umani.

Gianfranco Mormino, professore di Filosofia morale presso l’Università degli Studi di Milano. Si è occupato del pensiero scientifico e filosofico del Cinquecento e del Seicento, e ha curato edizioni critiche di opere di Huygens e Leibniz. Più di recente, ha scritto su tematiche religiose e morali contemporanee. Tra le sue pubblicazioni: Per una teoria dell’imitazione (2016).
Raffaella Colombo è assegnista di ricerca in Storia della filosofia morale presso l’Università degli Studi di Milano. Si è occupata del pensiero di René Girard e di Leo Strauss. Ha curato, con Mattia Brancato, il volume Scienza e mimesi (2016, edizione originale a cura di Scott R. Garrels).
Benedetta Piazzesi è dottoranda in Filosofia presso la Scuola Normale Superiore di Pisa. Si è occupata della storia della zootecnia in una prospettiva foucaultiana e lavora attualmente al dibattito filosofico e scientifico sull’intelligenza degli animali. Fa parte della redazione di "Liberazioni". Rivista di critica antispecista.
Luigi Lombardi Vallauri, filosofo è stato professore ordinario di filosofia del diritto presso l’Università Cattolica di Milano e l’Università degli Studi di Firenze. Dal 2011 ha insegnato all’Università degli Studi dell’Insubria e all’Università degli Studi di Sassari, dalla quale è stato chiamato per "chiara fama". I suoi interessi recenti riguardano la tutela giuridica dei diritti degli animali.

Per ulteriori informazioni: www.leggerepernondimenticare.it

JB