Città di Firenze
Home > Webzine > Musart Festival Firenze: "Perigeo" in concerto in piazza Santissima Annunziata
venerdì 12 luglio 2024

Musart Festival Firenze: "Perigeo" in concerto in piazza Santissima Annunziata

23-07-2019

Perigeo One Shot Reunion sarà l'ultima imperdibile occasione per ascoltare la storica band dal vivo! Solo per una sera, martedì 23 luglio 2019 dalle ore 21.15, solo per il Musart Festival Firenze, tornerà insieme il Perigeo, leggenda del prog e del jazz-rock. La storica band si presenterà in piazza della Santissima Annunziata con una formazione molto vicina all’originale: Giovanni Tommaso al contrabbasso e basso elettrico, Claudio Fasoli al sax, Bruno Biriaco alla batteria, Tony Sidney alla chitarra, Claudio Filippini alle tastiere, a impreziosire il tutto il percussionista Alex "Pacho" Rossy.

“A dire il vero negli ultimi 20 anni – afferma Giovanni Tommaso, storico leader del gruppo – qualcuno si era fatto avanti e ci aveva proposto di tornare a suonare insieme. Noi avevamo pazientemente ascoltato i progetti, ma poi non se ne era fatto di nulla. Negli ultimi tempi però l’idea di un live tutti insieme si è fatta più prepotente per almeno due ragioni. Primo di tutto l’età: cioè…ora o mai più… se non ora quando... E poi per una motivazione di carattere semplicemente artistico: in pratica vogliamo capire che cosa è cambiato tra noi durante questi 42 anni di separazione, durante i quali ognuno ha fatto cose diverse”. 

La scaletta del concerto – che sarà registrato  “un po’ per ricordo e un po’ perché non si sa mai…”, aggiunge Tommaso – è già definita e comprenderà almeno un brano (talvolta anche due) tratto da ogni album registrato tra il 1971 e il 1977, per un totale di 11 pezzi. 

“Trattandosi di una reunion dopo così tanti anni – prosegue Tommaso – non avrebbe motivo cercare di attualizzare la nostra musica. Il senso dell’operazione è invece riproporre dal vivo un repertorio che appartiene agli anni Settanta e al quale un buon pubblico dopo tutti questi anni è rimasto affezionato. L’insidia e la scommessa stanno nel dubbio se, pur essendo cambiati, non solo fisicamente, ma anche musicalmente, saremo in grado di “rivitalizzare” quella musica. La passione e la determinazione che avevamo allora e che stiamo riscoprendo in questi giorni ci fa supporre che ce la faremo. Siamo anche confortati da una riflessione che ci aiuterà ad affrontare il concerto con maggiore convinzione e cioè : suoneremo le parti più strutturate come furono concepite allora (lo dobbiamo anche al “nostro” pubblico) ma nelle parti improvvisate, che si voglia o no, suoneremo come ci sentiamo di suonare oggi . Questa componente di contemporaneità potrebbe riservare delle sorprese. In ultimo, mi piace ricordare che quanto detto si riferisce particolarmente ai brani molto ritmici con un “groove” marcato, ma i brani lenti sono il frutto di una vena compositiva al di fuori delle mode stilistiche, e quindi non “datati”. Ecco, sono convinto – sottolinea il bassista del Perigeo – che per questi motivi potrebbe formarsi un’alchimia particolarmente interessante”. 

In tutti questi anni il Perigeo non ha mai perso contatti con i propri fans che si dimostrano sempre numerosi e particolarmente vivaci grazie ai social network: “Da quando si è diffusa la notizia del nostro concerto estivo a Firenze – dichiara Tommaso – abbiamo ricevuto moltissimi messaggi di incoraggiamento e le visualizzazioni dei nostri video in rete hanno toccato quota 100mila. Tutto ciò fa piacere. Ma c’è di più: il nostro pubblico, quello che ci segue sin dall’inizio, è sempre stato presente alle rarissime reunion che abbiamo fatto prima di questo concerto estivo: ebbene, sentir partire l’applauso dopo solo poche note di Via Beato Angelico o Genealogia dà un’immensa soddisfazione”.

Fino al 24 luglio 2019 a due passi dal Duomo di Firenze, Musart Festival abbina grandi nomi della musica italiana e internazionale a visite d’arte, cultura e ristorazione di qualità. Una formula che, nelle tre precedenti edizioni ha incantato migliaia di persone provenienti da ogni dove.

Quest'anno, oltre al cartellone di concerti e spettacoli, il Festival si arricchisce di nuove attività collaterali:
"... e adesso che tocca a me" - concerti alle ore 18.00 nell'Ex Tipografia dell'Istituto Geografico Militare
"... e che bello il mio tempo" incontri alle ore 18.30 nel Chiostro di Levante dell'Università degli Studi
"... 33 Giri - Italian Masters" Sky Arte proiezioni video ore 20.00 e 21.00 nel Chiostro di Levante dell'Università degli Studi
"Musica dal Mondo" concerti alle ore 20.00 in Piazza Brunelleschi - apertura caffetteria ore 17.00

I biglietti sono disponibili nei punti vendita di Box Office Toscana (www.boxofficetoscana.it/punti-vendita tel. 055.210804) e online su www.ticketone.it.

Info: www.musartfestival.it