Home > Webzine > "Potere e Virtù" per la 82° edizione del Maggio Musicale Fiorentino
martedì 19 novembre 2019

"Potere e Virtù" per la 82° edizione del Maggio Musicale Fiorentino

13-03-2019

Il binomio di opposti che intende esprimere la capacità di esercitare il potere con la virtù sarà il tema al centro della LXXXII edizione del Festival del Maggio Musicale Fiorentino. Giovedì 2 maggio 2019, la rassegna si aprirà con l'incontro dello scrittore Claudio Magris, con un dialogo su "Potere e Virtù" e ci condurrà ad esplorare le contraddizioni con la profondità e la lucidità presenti nei suoi saggi nell’aula magna dell’Università di Firenze per proseguire con il concerto degli Ottoni del Maggio Musicale Fiorentino alla Loggia dei Lanzi.

La giornata cade nei 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, deceduto il 2 maggio 1519, a cui verranno dedicati due omaggi. Il primo sarà quello del Coro delle voci bianche del Maggio Musicale Fiorentino con il direttore Lorenzo Fratini che si svolgerà all’interno della Fondazione Franco Zeffirelli. Il secondo concerto per 500 ottoni e percussioni intitolato Visione musicale che verrà eseguito in Piazzale Vittorio Gui. Mentre al Teatro del Maggio nel Foyer di Galleria si svolgerà la Mostra Luoghi e volti shakespeariani in Toscana che premierà i fotografi partecipanti. L’opera conclusiva della giornata sarà Lear con l’allestimento dell’Opéra national di Paris diretta dal maestro Fabio Luisi, con la regia Calixto Bieito.

Lear, La straniera, Le nozze di Figaro, Intermedi della Pellegrina e Le leggi fondamentali della stupidità sono le Opere del Maggio che si svolgeranno dal 2 al 31 maggio, con maestri concertatori e direttori come Fabio Luisi, Fabio Maestri, Kristiina Poska e Federico Maria Sardelli

Il programma di musica sinfonica che si svolgerà dal 4 maggio al 26 giugno vedrà direttori come Fabio Luisi, James Conlon, Wolfram Christ, Myung-Whun Chung, Zubin Mehta (in una data con il pianista Daniel Barenboim), Salvatore Sciarrino, Riccardo Muti, Michael Boder e Daniele Gatti e l’Orchestra Toscana con Ort attack - Emozioni in musica, per un totale di dodici concerti sinfonici.

Per quanto riguarda la danza, le serate che vanno dal 4 maggio al 13 giugno, vedranno il centro di produzione Virgilio Sieni inaugurare la Stagione Estiva della Palazzina dell’Indiano, lo spettacolo Excelsior, del performer Salvo Lombardo, nell’ambito di Fabbrica Europa e con grande attesa Martha Graham Dance Company che porterà al Teatro della Pergola un medley di celebri coreografie.
Due eventi decisamente significativi saranno la serata di Giancarlo Cardini dedicata al compositore Daniele Lombardi a un anno dalla scomparsa e il concerto riservato ai detenuti  del penitenziario di Sollicciano.

I collaboratori di quest’anno sono: Menarini (collaboratore per il secondo anno consecutivo) che ha comprato 2.250 biglietti per donarli a persone in difficoltà economica e alle associazioni che il Gruppo sostiene da sempreFondazione CR Firenze sempre a sostegno della  promozione culturale del Maggio Musicale; Intesa Sanpaolo che entra a far parte della compagine dei Sostenitori Privati della Fondazione del Teatro con un impegno triennale; Enel per l’elettricità e il gas; Università di Firenze che contribuisce all’ampia partecipazione di istituzioni e realtà culturali per sottolineare il valore dell’incontro con musica e spettacolo; il Museo del Novecento per l’interpretazione grafica dei materiali promozionali con il manifesto a tema realizzato da Luca Pignatelli.

Per ulteriori informazioni: www.maggiofiorentino.com 

Valentina Scatizzi