Home > Webzine > "Dulcinea e il Cuoco": lo spettacolo nel chiostro della biblioteca Brunelleschi
mercoledì 20 novembre 2019

"Dulcinea e il Cuoco": lo spettacolo nel chiostro della biblioteca Brunelleschi

21-03-2019
La compagnia teatrale universitaria "Binario di Scambio" mette in scena giovedì 21 marzo alle ore 15.00 una rilettura dell’intermezzo settecentesco "Dulcinea e il Cuoco" nel Chiostro di Levante della Biblioteca Umanistica di Piazza Brunelleschi.
 
Il lavoro è una rivisitazione dell’intermezzo comico musicale dal titolo Madama Dulcinea e il cuoco del marchese del Bosco, che fu messo in scena a Roma in occasione del Carnevale del 1712. Assurto a simbolo della ricezione preromantica del testo cervantino, l’intermezzo è una burla dal tono comico, che mette in scena il gioco delle apparenze di cui la società settecentesca è simbolo.
Dulcinea e il Cuoco, in un gioco di rimandi, si ispira infatti alle Preziose Ridicole di Molière, in cui l’autore francese racconta la storia di due dame beffate da due servi travestiti da gran signori. Allo stesso modo, nel testo italiano, è l’ingenua Madama Dulcinea a cadere ignara nella trappola tesa dal Marchese del Bosco e dal suo Cuoco, che partecipa al ricevimento organizzato in casa della dama in veste di cavaliere.

L’intenso lavoro drammaturgico ha portato il testo originale, nel quale erano presenti i due soli personaggi del titolo, ad espandersi, mantenendo la struttura iniziale ma inglobando più voci. Molte altre figure sono state immaginate, tra coloro che potevano realisticamente essere presenti all’interno della casa di una dama tra fine ’600 e inizio ’700: servitori, lacchè, cerimonieri, nobiluomini e nobildonne più o meno squattrinati. Pian piano lo spazio si è animato di una serie di personaggi, costruiti con e sugli stessi giovani attori della Compagnia, che hanno cominciato a prendere vita tramite i gesti e ai quali poi sono state affidate le battute. Un’operazione meticolosa, che ha visto tutti coinvolti in un vero e proprio lavoro di costruzione del personaggio. 

"Binario di scambio" partecipa in rappresentanza dell’Università di Firenze al progetto europeoQ.Theater - Theatrical Recreations of Don Quixote in Europe, insieme a una serie di altre importanti istituzioni: le Università di Oviedo, Lisbona, Torino e Saint Etienne all’interno del seminario “Q.Theatre: Textos, traducciones y espectáculos” in programma dal 20 al 22 marzo a Firenze.

Q.Theatre, cofinanziato dal Creative Europe Program dell'Unione Europea, riunisce per un periodo di due anni (2017-2019) sei università europee e una compagnia teatrale con l'obiettivo di creare una rete che ispiri, connetta e studi le ricreazioni teatrali di Don Chisciotte, contribuendo alla messa in scena di numerose riscritture dell'opera di Miguel de Cervantes, che verranno rappresentate nel corso del 2019.

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Informazioni: spettacolo@unifi.it - binario.scambio@gmail.com

AC