Città di Firenze
Home > Webzine > Myung-Whun Chung dirige il concerto dell'Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino
venerdì 19 luglio 2024

Myung-Whun Chung dirige il concerto dell'Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino

23-05-2019
Giovedì 23 maggio 2019 al Teatro del Maggio (Piazza Vittorio Gui, 1), nel contesto dell'82° edizione del Maggio Fiorentino, alle ore 20.00 ci sarà il concerto con il direttore Myung-Whun Chung e l''Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino per la Sinfonia n. 2 in re maggiore op. 36 di Ludwig van Beethoven e la Sinfonia n. 4 in mi minore per orchestra op. 98 di Johannes Brahms.

La stagione sinfonica del Maggio Musicale Fiorentino continuerà il 26 maggio con il maestro Zubin Mehta, direttore onorario a vita del Maggio che dirigerà Zakir Hussein, musicista indiano tra i più celebri suonatori di tabla al mondo in un pezzo dello stesso Hussein, Peshkar, concerto per tabla e orchestra e l’Orchestra del Maggio nella Sinfonia n.9 in do maggiore D944 La grande. E se il 27 maggio sul podio salirà Salvatore Sciarrino con l’Orchestra Sinfonica Siciliana (con brani tratti dal repertorio di Franz Liszt e dello stesso Sciarrino), il 28 maggio tornerà il maestro Riccardo Muti per dirigere l’Orchestra Giovanile Luigi Cherubini con il Coro della Radio Bavarese nella Missa defunctorum per soli, coro e orchestra di Giovanni Paisiello.
Ancora due concerti per il Maestro Zubin Mehta il 30 maggio e il 2 giugno che lo vedono impegnato rispettivamente nel Salmo 23 per coro e orchestra op.14, in Geheimnis per coro e orchestra d’archi di Alexander Zemlinsky e nel concerto n. 5 in la maggiore per violino K.219 Turkish di Wolfgang Amadeus Mozart nella prima data e con Daniel Barenboim al pianoforte nell’Intégrales di Edgar Varèse, nel Concerto n.3 per pianoforte e orchestra in do minore op.37 di Ludwig van Beethoven e nella Shéhérazade op. 35 di Nicolaj Rimskij-Korsakov nella seconda data. 
Il 20 giugno appuntamento con Michael Boder, che guiderà l’Orchestra ne Dai calchi di Sabbiuno di Fabio Vacchi e nella Sinfonia n.4 in mi bemolle maggiore Romantica – Prima versione di Anton Bruckner.
Il 25 giugno spazio all’Orchestra della Toscana con Ort Attack – Emozioni in musica che eseguirà Concerto in sol minore per violoncelli e archi RV 531 di Antonio Vivaldi, Adios nonino e Esqualo per violoncello e archi di Astor Piazzolla, medley di musiche da film di Ennio Morricone e Jhon Williams e Violoncelles, vibrez! Per due violoncelli e archi di Giovanni Sollima. Chiude il calendario sinfonico del Festival il 26 giugno un’altra star del podio, Daniele Gatti, con la Sinfonia n.3 H 186 Liturgique di Arthur Honagger e Aleksandr Nevskij op.78 cantata per mezzosoprano, coro e orchestra dalla musica per il film di Ejzenstein di Sergej Prokof’ev.

Per ulteriori informazioni: www.maggiofiorentino.com 

VSC