Home > Webzine > 70 concerti per la nuova stagione dell'Orchestra da Camera Fiorentina
domenica 17 novembre 2019

70 concerti per la nuova stagione dell'Orchestra da Camera Fiorentina

22-03-2019
Bruno Canino, Giuseppe Andaloro, Ladislau Horvath, Alberto Bocini, Marco Alibrando, Marina Di Giorno, Augusto Vismara e Peter Tiboris saranno solo alcuni dei protagonisti della 39° stagione dell'Orchestra da Camera Fiorentina che si apre con la celebre "Messa di Requiem" di Mozart diretta dal Maestro Giuseppe Lanzetta. Il primo appuntamento musicale è in programma domenica 24 e lunedì 25 marzo 2019, alle ore 21.00, insieme al Coro Harmonia Cantata diretto da Raffaele Puccianti all'Auditorum Santo Stefano al Ponte

Tutti i concerti saranno aperti dai brani di studenti del corso di composizione di Andrea Portera alla Scuola di Musica di Fiesole. L’Orchestra da Camera Fiorentina è stata premiata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali perchè ha sempre avuto una particolare attenzione verso le nuove generazioni e ha sempre dato la possibilità, ai ragazzi che studiano in questo settore, di mettersi alla prova per lavorare con una vera e propria orchestra professionale. 

Tra gli appuntamenti dei maggiori pianisti ricordiamo Marina Di Giorno, nuova stelle della musica classica, in due appuntamenti a metà maggio dove, insieme all’Orchestra, esalterà le sue doti con il “Concerto N. 3 in do minore per pianoforte e orchestra” di Ludwig Van Beethoven, Giuseppe Andaloro tornerà in questo contesto a metà settembre con una delle opere giovanili di Beethoven dove il modello classico e la sua inventiva si includono elevando sia la parte orchestrale che solistica e Bruno Canino che suonerà ad ottobre.

Le “Serate all’opera” torneranno a gran richiesta in due giornate di aprile mentre i concerti si svolgeranno al Museo Orsanmichele e la stagione estiva dell’Orchestra verrà aperta dal Museo del Bargello e Palazzo Medici Riccardi. Sul podio a dirigere l’Orchestra da Camera Fiorentina ci saranno, a metà aprile Marco Alibrando, mentre a giugno Giovanni Pacor, Giovanni Varoli e Peter Tiboris in una due-giorni dedicata alla tradizione corale americana in collaborazione con l’agenzia MidAmerica Production della Carnegie Hall di New York.

In collaborazione con il Maggio Fiorentino vedrà l’ospite Alberto Bocini, in due giorni a fine maggio (26 e 27), suonare il contrabbasso. Alla fine di giugno Ladislau Petru Horvath, primo violino dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, avrà il duplice ruolo direttore e solista per i concerti di Mozart a Palazzo Medici Riccardi.

L’Italian Brass Week, il 20° festival degli ottoni, si svolgerà a luglio al Museo del Bargello con degli artisti molto importanti come Francisco Pacho Flores e Ruben Simeo (tromba), Arcadi Skisholoper (corno), Semi Williams e Zoltan Kiss (trombone) e Yens Biorn Larsen (tuba). A settembre Augusto Vismara sarà direttore e violino solista nei concerti con il quartetto d’archi e orchestra, con la pianista Elisa Racioppi.

Quest’ edizione è stata supportata dal Ministero dei beni e delle attività culturali, Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze, Comune di Firenze, Fondazione CR Firenze, Intesa Sanpaolo e Leggiero Foundation.

Per ulteriori infrmazioni: www.orchestrafiorentina.it 

VSC