Home > Webzine > Istituto Universitario Olandese: Disegni Italiani Quattrocenteschi
martedì 19 novembre 2019

Istituto Universitario Olandese: Disegni Italiani Quattrocenteschi

16-09-2006

Viene presentato per la prima volta in assoluto il prezioso fondo di disegni tardogotici e rinascimentali conservati nel Kupferstick - Kabinett der Staatliche Kunstsammlungen di Dresda. L'occasione è data dalla mostra "Botticelli, Verrocchio e oltre. Disegni italiani del Quattrocento dalle collezioni reali di Dresda" all'Istituto Olandese di Storia dell'arte di Firenze in Viale Torricelli 5 fino al 5 novembre. Si tratta di una cinquantina di fogli di artisti che vanno dagli inizi del XV secolo fino al primo Cinquecento, di diversi ambiti regionali e per la maggior parte inediti, divenuti parte delle collezioni dei principi di Sassonia tra il Settecento e l'Ottocento. Alcuni di questi sono disegni preparatori che erano eseguiti per incisioni, tarsie e come studi di future opere pittoriche, veri e propri capolavori dalla recente attribuzione come "Testa di giovane con lo sguardo in alto" di Sandro Botticelli e "Il suonatore di flauto" di Lorenzo Melli accanto a fogli di bottega, schizzi, derivazioni e copie. Le opere nel loro insieme forniscono una visione completa della grafica italiana del Primo Rinascimento con la presenza di molti dei maggiori artisti del secolo. Nelle prime stanze sono esposti i maestri tardogotici emiliani, lombardi e veneti mentre nel salone centrale, dedicato alla scuola fiorentina, si trovano disegni di Benozzo Gozzoli, Verrocchio, Ghirlandaio e Filippino Lippi.

di Andrea Palanti