Home > Webzine > Evento 50_20: la mostra del fotografo Gianni Ugolini per l'Associazione Tumori Toscana
martedì 12 novembre 2019

Evento 50_20: la mostra del fotografo Gianni Ugolini per l'Associazione Tumori Toscana

29-03-2019
Due ricorrenze che combaciano alla perfezione quella dei 50 anni di carriera del fotografo Gianni Ugolini e quella dei 20 anni dell'Associazione Tumori Toscana. Due storie diverse che si uniscono grazie alla collaborazione che li lega da più di 10 anni e che, in questo 2019, li ha portati ad un'unione per un bene comune. Attraverso una mostra con 80 fotografie, Ugolini, ripercorrerà la sua cospicua carriera che lo ha portato a lavorare con alcuni dei grandi maestri della fotografia. Visitabile dal 29 al 31 marzo 2019 presso la struttura ottocentesca del Tepidarium del Roster (via Bolognese, 17A), la mostra, sarà ad ingresso gratuito con orario 10.00-18.00.
I suoi capolavori verranno messi all'asta, venerdì 29 Marzo, in una serata di beneficenza, dove il ricavato sarà devoluto interamente all'A.T.T. che da 20 anni si dedica alle cure domiciliari oncologiche gratuite.


Alla conferenza di presentazione dell'Evento 50_20, tenutosi a Palazzo Vecchio, era presente anche l'Assessore al Welfare Sara Funaro: "È un evento unico con cui si festeggiano i 50 di fotografia di Gianni Ugolini e i 20 anni di attività dell’A.T.T., due tappe importanti che raccontano storie diverse, ma che si sono unite nel tempo e che hanno trovato una strada comune”. “L’‘Evento 50_20’ ha un doppio significato e si basa sul tema della solidarietà - ha spiegato l’assessore -. E per questo vorrei ringraziare l’A.T.T., che ogni giorno è al fianco di tanti malati di tumore e delle loro famiglie dando loro un sostegno prezioso, e Gianni Ugolini, fotografo molto conosciuto che negli anni si è dedicato con passione e dedizione al sostegno di cause importanti tra cui quelle di ATT”. “La loro collaborazione è un valore aggiunto - ha concluso Funaro - e non è un caso che la fotografia e l’associazionismo si uniscano: la fotografia non è solo arte e rappresentazione di qualcosa che si vede, spesso attraverso la fotografia si riesce a cogliere l’anima delle cose, come ha saputo fare Gianni in questi anni di attività”.

La mostra è un percorso della carriera del fotografo: dagli anni '60 ad oggi, dove si può osservare il lavoro svolto nei tre anni in cui è stato in Oriente, passando per le svolte nella fotografia di moda degli anni '70, fino ad arrivare all'era del digitale. “Sono molto onorato ed emozionato - ha dichiarato Gianni Ugolini - di poter chiudere i primi 50 anni di lavoro con questo bellissimo evento al Tepidarium del Roster a favore dell’A.T.T. con cui ho iniziato a collaborare nel 2009 in occasione del calendario realizzato per il decennale della fondazione”. Ungolini, infatti, creò un calendario biennale per la fondazione. “Attraverso il mio lavoro sono entrato in contatto con tante associazioni no-profit e sono orgoglioso - ha continuato Ugolini - di poter dare con questo evento un aiuto ai malati di tumore e alle loro famiglie”.

“Da tanti anni Gianni Ugolini - ha dichiarato il Dottor Ravoni di A.T.T.- sostiene la nostra Associazione attraverso la sua professione e non possiamo che ringraziarlo per aver deciso con questa mostra di mettere il suo talento a disposizione della nostra attività. L’arte ha un grande valore e quando opera in favore della solidarietà diventa ancora più preziosa”. “Sono certo che saranno in tanti a partecipare all’Asta benefica e a darsi battaglia per aggiudicarsi le fotografie preferite - ha proseguito Ravoni - Occasioni come questa sono importanti perché riescono ad aggregare energie positive e competenze d’eccellenza, creando una rete attorno ai malati e alle loro famiglie, affinché non si debbano mai sentire soli”. “Questo è l’obiettivo principale che l’A.T.T. - ha concluso Ravoni- persegue ogni giorno attraverso un’équipe di medici, psicologi, infermieri ed operatori socio-sanitari”.

Venerdì 29 marzo si terrà la giornata dedicata alla battitura d'asta con il seguente programma: dalle ore 17.00 apertura, ore 19.00 cocktail e a seguire alle ore 20.00 saluti istituzionali e Asta a favore di A.T.T. Un banditore d’eccezione per questo grande evento, Curzio Mazzi, direttore dell’Istituto Vendite Giudiziarie di Arezzo e Siena, da sempre impegnato in iniziative benefiche. Interverrà anche il Conte Galè, speaker di RTL 102.5, che parlerà del galateo nella fotografia nell’era degli smartphone. L’ingresso è su invito con conferma obbligatoria per capienza limitata a gianniugolini1@yahoo.it - 320 1153108; paola.neri@associazionetumoritoscana.it - 335 6586211.

Jessica Bernardi