Home > Webzine > Musart Festival 2019: Piovani dirige Piovani in piazza Santissima Annunziata
lunedì 11 novembre 2019

Musart Festival 2019: Piovani dirige Piovani in piazza Santissima Annunziata

15-07-2019
Lunedì 15 luglio 2019 dalle ore 21.15, salirà sul podio dell'Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, il premio Oscar Nicola Piovani, con "Piovani dirige Piovani" per il Musart Festival 2019 in Piazza Santissima Annunziata: un concerto dedicato alle più note colonne sonore del Maestro, da "La vita è Bella" a "La Notte di San Lorenzo".

Nato il 26 maggio 1946 a Roma, Nicola Piovani ha sempre lavorato: di mestiere fa il Musicista (pianista, direttore d’orchestra, compositore di musica per il cinema e il teatro, di canzoni, di musica da camera e sinfonica). Fra i maestri che l’hanno avviato alla composizione, il greco Manos Hadjidakis. Il padre Alberico da giovane suonava nella banda del suo paese natale quindi ha sempre avuto la musica in casa fin da quando era molto piccolo: circolavano fisarmoniche, mandolini, trombe e chitarre. Gran parte dell’attività di Nicola Piovani è dedicata al cinema e al teatro, fra i quali si divide con passione: i primi tempi il cinema occupava lo spazio principale del suo lavoroha deciso di dedicarsi alla musica teatrale, al punto che lo spettacolo dal vivo impegna ormai la maggior parte del suo calendario. La sua carriera lo porterà a scrivere musica per più di centottanta film, e a collaborare con i maggiori registi italiani. Vincitore del premio Oscar con la colonna sonora de "La vita è bella" di Roberto Benigni, Piovani riceve inoltre, nel corso degli anni, tre David di Donatello, quattro premi Colonna Sonora, tre Nastri d’argento, due Ciak d’oro, il Globo d’Oro della stampa estera. In Francia, ottiene per due volte la nomination al César, il premio del pubblico e la menzione speciale della giuria al festival Musique et Cinéma di Auxerre. Attivo anche come autore di canzoni, negli anni Settanta compone a quattro mani con Fabrizio De André gli album Non al denaro, non all’amore né al cielo e Storia di un impiegato. Nel 1995 scrive tre canzoni per il tour teatrale di Roberto Benigni, tra cui la fortunata Quanto t’ho amato. Alla fine degli anni Ottanta, inizia il sodalizio artistico con lo scrittore Vincenzo Cerami. Insieme all’attore Lello Arena, fondano la Compagnia della Luna, con l’intento di dare vita a un genere che in quel momento non trova spazio sulle scene italiane, un teatro dove musica e parola abbiano ambedue ampio spazio e interagiscano sul piano espressivo. Nel 2008 è stato nominato Chevalier dans l’ordre des Arts et des Lettres dal ministro francese della Cultura, onorificenza conferita alle personalità che si sono distinte per le loro creazioni in campo artistico e letterario. Debutta al Festival di Ravenna "La musica è pericolosa - concertato" un racconto musicale, narrato da un manipolo di strumenti chiamati adagire in scena.

Quest'anno, oltre al cartellone di concerti e spettacoli, il Festival si arricchisce di nuove attività collaterali:
"... e adesso che tocca a me" concerti alle ore 18.00 nell'Ex Tipografia dell'Istituto Geografico Militare
"... e che bello il mio tempo" incontri alle ore 18.30 nel Chiostro di Levante dell'Università degli Studi
"... 33 Giri - Italian Masters" Sky Arte proiezioni video ore 20.00 e 21.00 nel Chiostro di Levante dell'Università degli Studi
"Musica dal Mondo" concerti alle ore 20.00 in Piazza Brunelleschi - apertura caffetteria ore 17.00 

I biglietti da 25,30 a 57,50 euro sono disponibili nei circuiti di Box Office Toscana www.boxofficetoscana.it /punti-vendita (tel. 055.210804) e online su www.ticketone.it (tel. 892.101).
Per chi lo desidera sono disponibili Gold Package (118 euro), che al biglietto abbinano ingresso dedicato, visita guidata guida ai luoghi d’arte della piazza, area hospitality, servizio catering, riduzioni per mostre attività culturali.

Per ulteriori informazioni: 055.667566 – www.musartfestival.it - www.bitconcerti.it 

JB