Home > Webzine > "Prima di non andar via": letture di Lorenzo Degl'Innocenti all'Atelier
giovedì 21 novembre 2019

"Prima di non andar via": letture di Lorenzo Degl'Innocenti all'Atelier

05-04-2019
Un ciclo di incontri che ha come tema centrale il racconto: ecco l'obiettivo di "Prima di non andar via" (titolo tratto da una poesia di Giorgio Caproni). Prossimo appuntamento venerdì 5 aprile 2019 dalle ore 21.00 presso l'Atelier di scrittura e immaginazione in via degli Artisti 6, dove Lorenzo Degl’Innocenti leggerà due racconti provenienti da epoche e luoghi diversi, alla scoperta dei grandi narratori, famosi o sconosciuti.

Si terrà quindi una serata speciale: la direzione artistica sarà affidata al gruppo "Leggo Letteratura Contemporanea" che ha scelto, tra una rosa di racconti memorabili, di dedicare la serata a due autori straordinari: Michele Mari e Rachel Swirsky. Il gruppo Leggo Letteratura Contemporanea, nato e attivo su facebook, conta migliaia di membri in tutta Italia e opera sul territorio attraverso presentazioni di libri e incontri.

Durante gli appuntamenti di Prima di non andar via, si possono degustare tisane e biscotti offerti da Les Mots Perdus. Le serate sono “a chapeau”, chi desidera lasciare una moneta, un biglietto di ringraziamento, un regalo, può farlo usando il cappello che si trova all’ingresso.

Lorenzo Degl’Innocenti: fiorentino che studia recitazione a Firenze, Bologna e Genova. Lavora in teatro a fianco di Giorgio Albertazzi, Arnoldo Foà, Franco di Francescantonio, Irene Papas, la compagnia Fura dels Baus, Carla Fracci e Beppe Menegatti. Viene diretto da Massimo Buffetti e Gabriella Bartolomei nella realizzazione di melologhi e incisioni con orchestra. Nel 2005 vince, assieme a Stefano Viali, un David di Donatello, un nastro d’argento e partecipa al festival di Berlino con il cortometraggio “Lotta libera”, regia di Stefano Viali. Collabora, in cinema, Con Luigi Lo Cascio e Andrea Papini. Partecipa a varie serie televisive dirette da Vittorio Sindoni, Alexis Sweet, Cristian de Mattheis e Gianfranco Albano. Incide radiodrammi per la RAI e realizza audio books per varie case editrici e lavora come doppiatore per cinema e televisione. Come regista ha messo in scena testi di Alessandro Benvenuti e Ugo Chiti È acting coach e conduce laboratori di racconti e teatro in carcere.

Prossimi appuntamenti Prima di non andar via, reading di Lorenzo Degl’Innocenti
Venerdì 26 aprile ore 21
Venerdì 3 maggio ore 21
Venerdì 17 maggio ore 21
Ingresso “a chapeau”.

L’Atelier si trova a Firenze immediatamente fuori dal centro storico in una zona che vede il proprio sviluppo urbano nel periodo di Firenze Capitale (1865-1871). Alcuni artisti scelsero il terreno a nord del cimitero degli Inglesi per i loro atelier e chiesero al Comune di poter costruire i propri studi. Essi furono solo i primi e presto nacque un vero e proprio quartiere di atelier, con le case riconoscibili ancora oggi per le finestrature particolarmente ampie, anche nelle vie limitrofe. Da qui la via degli Artisti.
Les Mots Perdus conserva intatto il fascino di quegli ambienti caratterizzati da una luce naturale e dall’ampio spazio, tipico delle botteghe d’arte.
Silvia Huober , storica dell’arte.

Un luogo d’incontro e scambio di esperienze dove si acquisiscono competenze. Per questo l’Atelier è stato progettato e realizzato come un grande contenitore di luce con un palco, tavoli di lavoro e impianti audiovideo per adattarsi alle diverse esigenze. Facilmente può trasformarsi in teatro, auditorium, laboratorio e può ospitare mostre di fotografia, illustrazione, pittura. I docenti forniscono gli strumenti per scrivere in versi o in prosa, aiutano a impostare la voce per una buona dizione, per recitare monologhi o per mettere insieme performance di gruppo; insegnano ai bambini come combinare le parole con le immagini. Il teatro e il cinema hanno, non solo un loro spazio immaginifico, ma anche un tempo per produrre canovacci e sceneggiature. La musica occupa uno spazio proprio nell’analisi dei testi e negli ascolti guidati. La grafologia permette di entrare dentro le tracce della scrittura per scoprirne le connessioni con la personalità. I workshop a tema offrono l’opportunità di formare gruppi di lavoro e consolidare progetti.

Per maggiori informazioni: info@atelierdiscrittura.it - 055 4932671 - www.atelierdiscrittura.it

JB