Home > Webzine > Fabbrica Europa: "Intervista tra musica e parole con Motta" spostato al Teatro Puccini
venerdì 15 novembre 2019

Fabbrica Europa: "Intervista tra musica e parole con Motta" spostato al Teatro Puccini

04-05-2019
Intervista tra parole e musica con Motta, in programma all’esterno del PARC, date le previste condizioni meteo è stato spostato al Teatro Puccini di Firenze. Sabato 4 maggio alle ore 21.30 si terrà l'incontro con il cantautore Motta per un'intervista tra parole e musica, in occasione della XXVI edizione del festival Fabbrica Europa.

Francesco Motta è cantante, polistrumentista e autore di testi. Nasce artisticamente nel 2006, con i Criminal Jokers, band pisana con cui incide due dischi, “This was supposed to be the future” (2009) e “Bestie” (2012). In questo periodo compie anche altre importanti esperienze musicali: mette a frutto la propria versatilità collaborando con Nada (con cui suona basso, tastiere chitarra e cori), Pan Del Diavolo (batteria), Zen Circus (tecnico del suono per il tour di “Andate tutti affanculo”) e Giovanni Truppi (chitarra e tastiera).
Nel 2013 studia Composizione per film presso il Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma sotto la direzione artistica di Ludovic Bource (premio Oscar nel 2012 per la colonna sonora di The Artist) e compone le colonne sonore di “Pororoca” (2013) di Martina Di Tommaso, “Dollhouse” (2014, Canada) di Edward Balli, “The Tell Tale Heart” (2014, Inghilterra) di Andy Kelleher e del documentario di Simone Manetti “Good bye darlin I’m off to fight” (2016).
Nel marzo 2016 esce “La Fine Fei Vent’anni”, il suo primo disco solista, di cui compone testi, musiche e arrangiamenti. Alcuni dei brani sono scritti a quattro mani con Riccardo Sinigallia, produttore artistico dell’album. L’album incontra fin da subito un enorme consenso da parte della critica e del pubblico.
I primi due singoli estratti vengono suonati da oltre cento radio sul territorio nazionale.
Ad aprile 2016 inizia il tour di presentazione nazionale del disco: cresce e si consolida il suo pubblico, portandolo a suonare, come headliner, in alcuni tra i principali festival italiani e a collezionare in pochi mesi oltre 50 live.
A settembre 2016 ritira il premio del MEI PIMI Speciale 2016, come artista indipendente italiano più rilevante per l’attività svolta nella stagione discografica 2015/2016. Sempre nel 2016 si aggiudica la Targa Tenco 2016 per la miglior Opera Prima.
Nel 2018 pubblica il secondo disco, “Vivere o Morire”, che entra direttamente al quinto posto della classifica dei dischi e al primo dei vinili più venduti in Italia. L’uscita del disco è stata anticipata dal lancio del primo singolo “La nostra ultima canzone” che si è posizionato subito al primo posto della Viral 50 Italia di Spotify. Con “Vivere o Morire” vince la Targa Tenco 2018 nella categoria Disco in assoluto. Per la prima volta, nella storia della manifestazione, un artista riceve due targhe per i primi due album.
A febbraio 2019, con Nada, vince la serata dei duetti a Sanremo con una magnifica esibizione del brano “Dov’è l’Italia”.

Fabbrica Europa è il festival internazionale sulla contemporaneità, arrivato alla sua ventiseiesima edizione affronta il 2019 con lo slancio di un nuovo inizio. Un Festival diffuso sulla città di Firenze che animerà diversi spazi, teatrali e non, con un continuo attraversamento di gesti performativi, sonori e artistici che esprimono i segni di una geografia creativa espansa che dall’Europa arriva all’Asia, passando per il Sud del mondo.

Per informazioni: www.fabbricaeuropa.net 

AC