Home > Webzine > Fabbrica Europa 2019: Hamilton de Holanda & Trio Mundo in concerto al PARC di Firenze
domenica 17 novembre 2019

Fabbrica Europa 2019: Hamilton de Holanda & Trio Mundo in concerto al PARC di Firenze

05-05-2019
Domenica 5 maggio 2019 alle ore 19.30  è in programma il concerto Hamilton de Holanda & Trio Mundo, nel nuovo spazio PARC - Performing Arts Research Centre al piazzale delle Cascine per la XXVI edizione del festival Fabbrica Europa.

Hamilton de Holanda, nato nel 1976 a Rio de Janeiro e cresciuto a Brasilia, dove si è trasferito da ragazzo con la famiglia, ha imbracciato il mandolino per la prima volta all’età di cinque anni e a sei già si esibiva in pubblico. Autentico virtuoso, negli anni ha saputo creare un personale intreccio di choro e jazz. Ha collaborato con Yamandu Costa, Mike Marshall, Joel Nascimento, ma in Italia è noto soprattutto per il duo formato con Stefano Bollani, immortalato anche su disco (“O que será”, 2013, ECM).

La sua tecnica trasgressiva e rivoluzionaria gli è valsa l’appellativo di “Jimi Hendrix del mandolino”. Tradizione brasiliana e modernismi stilistici scorrono in parallelo, in un flusso magmatico e travolgente, ingegnoso e spontaneo. La sua completezza come solista gli permette di esprimere compiutamente le sue idee musicali anche nella semplice dimensione del solo, ma ha ampiamente praticato anche le forme del duo (oltre che con Bollani anche con João Bosco), del trio, degli ensemble più allargati sino a concerti con orchestra.

Il Trio Mundo è una formazione di recente costituzione, il cui organico riunisce strumenti in grado di rappresentare le culture musicali di paesi diversi.

Hamilton de Holanda – mandolino 10 corde
Marcelo Caldi – fisarmonica
Thiago da Serrinha – percussioni

Fabbrica Europa è il festival internazionale sulla contemporaneità, arrivato alla sua ventiseiesima edizione affronta il 2019 con lo slancio di un nuovo inizio. Un Festival diffuso sulla città di Firenze che animerà diversi spazi, teatrali e non, con un continuo attraversamento di gesti performativi, sonori e artistici che esprimono i segni di una geografia creativa espansa che dall’Europa arriva all’Asia, passando per il Sud del mondo.

Per informazioni: www.fabbricaeuropa.net  
 

AC