Home > Webzine > L'Estate di concerti dell'ORT - Orchestra della Toscana
martedì 12 novembre 2019

L'Estate di concerti dell'ORT - Orchestra della Toscana

01-06-2019

L'Orchestra della Toscana inaugura l'estate con un calendario fitto di appuntamenti da giugno a ottobre: dopo la presentazione della nuova Stagione 19_20 e l'apertura della terza edizione del cartellone “Ville e Giardini incantati”, sono in programma numerosi i concerti a Firenze e in Toscana: tre produzioni nelle Ville medicee, le ospitalità al Maggio Musicale Fiorentino e all'Amiata Piano Festival e il ritorno della rassegna Classica 2019 con concerti dei gruppi da Camera a Gambassi Terme.

Il calendario di Giugno si apre con l'appuntamento tra i vigneti della Toscana all'“Amiata Piano Festival”. La rassegna musicale toscana fondata e diretta dal pianista Maurizio Baglini festeggerà l’anniversario al Forum Bertarelli: uno spettacolare auditorium da 300 posti costruito in cima a un colle a Poggi del Sasso (Cinigiano, Grosseto) e circondato da filari di viti e ulivi a perdita d’occhio. Apre il cartellone l'ORT con lo stesso Baglini al pianoforte e Silvia Chiesa al violoncello solisti per la musica di Nino Rota. In programma anche Schubert e Webern; sul podio Manlio Benzi. Sabato 1 giugno ore 19.00.

A giugno si completa la rassegna di musica da camera e itinerari d’arte “Ville e Giardini incantati” con le ultime 3 produzioni in programma nelle Ville medicee della Petraia (il giovedì), di Poggio a Caiano (il venerdì) e di Cerreto Guidi (il sabato). “Storie d’amore” nell'appuntamento (dal 6 all'8 giugno ore 21.30) diretto da Alessandro Cadario. Tutte un po’ sfortunate. A partire da quella, mitologica, del cantore Orfeo con la ninfa Euridice nell’ouverture di Haydn. Difficile sembrerebbe pure il rapporto tra la sinuosa viola (Stefano Zanobini) e il contrabbasso sovrappeso (Amerigo Bernardi) descritto nel Settecento dalla Sinfonia concertante di Carl Ditters von Dittersdorf. Chiude il dramma nelle composizioni di Fauré e Sibelius di Pelléas et Melisande del belga Maurice Maeterlinck: amore impossibile fra due cognati, punteggiato da lunghi silenzi. Dal 13 al 15 giugno ore 21.30 “Notturni” tema che si riferisce piuttosto a una condizione dell’animo che a un momento della giornata. Sul podio Nil Venditti: in programma il Concerto K.218 di Mozart, affidato al violino giovanissimo di Letissia Fracchiolla, (vincitrice del Premio Crescendo 2018), la Sinfonia L’orologio di Haydn e Le Ebridi di Mendelssohn. Chiude il cartellone dal primo violoncello dell'ORT Augusto Gasbarri che fa da cicerone all’interno di una “Villa barocca” dove risuonano partiture d’epoca: due Suite di Johann Sebastian Bach, un seguito di danze di corte, e il Concerto per flauto di suo figlio Carl Philipp Emanuel, interpretato da Fabio Fabbrizzi (dal 20 al 22 giugno ore 21.30). Lo stesso programma replica alla Pieve di Borgo San Lorenzo, mercoledì 19 giugno ore 21.15 per la rassegna “Passaggi Festival”.
Prima di ogni concerto sarà possibile partecipare a visite guidate gratuite alla Ville (per la durata di 30 minuti circa), curate dal personale del Polo museale della Toscana.

Altra comparsa martedì 25 giugno (ore 20.00) in veste di ospiti al “Maggio Musicale Fiorentino”, con le “Emozioni in musica” dell'ensemble d'archi ORT Attack. In programma musiche di Vivaldi, Rossini, Morricone/Williams, Piazzolla, Sollima, solisti al violoncello le due prima parti dell'ORT Luca Provenzani e Augusto Gasbarri.

E come da tradizione estiva, a giugno torna l'appuntamento con “Classica”, la rassegna che dal 1995 invade i borghi di Gambassi Terme e Montaione nelle domeniche di giugno e luglio, impegnando le varie formazioni cameristiche dell’ORT. Questo mese i primi tre appuntamenti alla Pieve di Santa Maria a Chianni (Gambassi): domenica 9 “Il Barocco in Italia e non solo” con l'Ensemble d'archi dell'ORT guidato da Chiara Morandi; domenica 16, “Mozart e Brahms: i grandi quintetti” con il Quintetto d'archi dell'ORT; domenica 30 “Solo” con l'Ensemble Alraune guidato da Anna Fusek. Inizio concerti ore 18.00, ingresso gratuito.

Per maggiori informazioni: www.orchestradellatoscana.it