Home > Webzine > "Favole per Irene", presentazione del libro di Enrico e Filippo Zoi al Museo Nesti di Signa
domenica 17 novembre 2019

"Favole per Irene", presentazione del libro di Enrico e Filippo Zoi al Museo Nesti di Signa

22-05-2019

La Strega Buggerona, lo Zampacchione Giallo, la Bolla Gedeona: sono alcuni degli incredibili personaggi protagonisti delle Favole per Irene (Sarnus, pp. 64, euro 7), il coloratissimo libro firmato da Enrico e Filippo Zoi che sarà presentato mercoledì 22 maggio 2019, alle ore 17.30, presso il Museo di oggettistica ferroviaria Galileo Nesti – Signa (Piazza della Stazione 1), Asa Onlus (Associazione Sindromi Autistiche), su invito dell’Associazione Ferrovieri Galileo Nesti.

Saranno presenti: Ing. Angelo Pezzati - Presidente Onorario, Associazione Ferrovieri Galileo Nesti; Enrico Zoi - Autore delle favole; Filippo Zoi - Autore delle illustrazioni; Dr. Patrizio Batistini - Presidente Asa-Associazione Sindromi Autistiche.
Conduce l'incontro Pier Francesco Nesti. Letture di Massimo Blaco.
L’Associazione offrirà ai bambini la merenda e a tutti i partecipanti un rinfresco.
Nell'occasione, il Museo sarà aperto alla visita del pubblico già dalle 16.30.

Enrico Zoi, giornalista e scrittore, ha raccolto nel volume sei storie dedicate alla figlia Irene, classe ’91. “Sono molto curiosa”, racconta oggi Irene, “quando ero bambina volevo sempre sapere qualcosa di più, qualcosa di mai sentito. E il babbo era sempre pronto a inventare nuove fiabe”.
Autore delle illustrazioni è il fratello di Irene, Filippo, giovane adulto rientrante nello spettro autistico dalle grandi doti artistiche. Nato nel 1996, ha già all’attivo alcune mostre personali e collettive, tra cui la recente rassegna internazionale L’arte risveglia l’anima.
“Enrico”, spiega Patrizio Batistini, “riesce con maestria a far irrompere il ‘fantastico’ nel quotidiano, creando attesa, stupore e senso di meraviglia. I disegni di Filippo si impongono e colpiscono per l’essenzialità e per la generosità dei colori. Ho fatto leggere le fiabe ai miei figli e ne sono rimasti letteralmente conquistati!”.
Una pubblicazione scritta per conquistare la fantasia dei bambini.
Un bel pomeriggio da trascorrere alla stazione nei locali del Museo di Oggettistica e in mezzo ai trenini del Plastico dei Fermodellisti "Scala Enne".