Home > Webzine > "I Musei Statali si presentano": Marco Pierini racconta la Galleria Nazionale dell'Umbria
venerdì 15 novembre 2019

"I Musei Statali si presentano": Marco Pierini racconta la Galleria Nazionale dell'Umbria

03-06-2019

E’ in arrivo il nuovo appuntamento, alla Galleria dell’Accademia di Firenze, con il viaggio virtuale alla scoperta dei tesori d’Italia e della rete museale nazionale: lunedì 3 giugno 2019, dalle ore 18.30, è in programma la conferenza di Marco Pierini, direttore della Galleria Nazionale dell’Umbria di Perugia e del Polo Museale dell’Umbria.

“Dopo aver spaziato da Nord a Sud, da Torino a Taranto passando per Modena e Urbino, ci fermiamo questa volta proprio nel cuore d’Italia, a Perugia, città scrigno del Medioevo e del Rinascimento, e in particolare scopriamo la Galleria Nazionale, che ha recentemente festeggiato, con una grande mostra, il suo centenario. Partecipate numerosi – raccomanda la direttrice della Galleria dell’Accademia di Firenze, Cecilie Hollberg - per ascoltare dalla voce del direttore Pierini quanto sia dinamica e sorprendente, nella sua ricca offerta culturale, la Galleria insieme alla città di Perugia”.

La Galleria Nazionale dell’Umbria, che ha sede nel Palazzo dei Priori di Perugia, ospita una ricca e tipologicamente variegata raccolta della produzione artistica sviluppatasi tra XIII e XVI secolo in Umbria e nell’Italia centrale, estendendosi poi, cronologicamente, fino al XIX secolo. Si spazia dai dipinti su tavola, tela e affreschi, alle sculture in legno e in pietra, dalle oreficerie alle miniature, ai disegni, ai tessuti, alle ceramiche. Il prestigio della raccolta è testimoniato dalla presenza di alcuni vertici dell’arte medievale e rinascimentale, con opere di Arnolfo di Cambio, Nicola e Giovanni Pisano, Duccio di Boninsegna, Gentile da Fabriano, Beato Angelico (Pala della Sapienza Nuova), Benozzo Gozzoli, Piero della Francesca (Pala di San’Antonio) e Francesco di Giorgio Martini. Ampio spazio è riservato agli artisti umbri Benedetto Bonfigli, Bartolomeo Caporali, Fiorenzo di Lorenzo e, in particolare, ai celebri dipinti di Perugino (Adorazione dei Magi, Annunciazione, Pietà, Polittico di S. Agostino) e Pinturicchio, presente con uno dei suoi massimi capolavori, la Pala di Santa Maria dei Fossi.

Marco Pierini (Siena 1966) ha conseguito la laurea e il dottorato di ricerca in Estetica all’Università degli Studi di Siena. È stato direttore del Museo Diocesano di Pienza dal 1998 al 2007. Ha diretto, a partire dal 2002, il Centro Arte Contemporanea di Siena, prima ospitato al Palazzo delle Papesse e dal giugno 2008 al Santa Maria della Scala col nome di SMS Contemporanea. Ha diretto poi, dal giugno 2010 al dicembre 2014, la Galleria civica di Modena. Dal 1 ottobre 2015 è direttore della Galleria Nazionale dell’Umbria di Perugia e del Polo Museale dell’Umbria. Ha insegnato Arte Contemporanea e Media e Filosofia delle immagini all’Università degli Studi di Siena e dal 2010 al 2015 Storia dell’Arte Contemporanea all’Accademia di Belle Arti di Carrara. Attualmente insegna Storia dell’Arte Contemporanea all’Università degli Studi della Repubblica di San Marino. Ha pubblicato più di 250 contributi su argomenti d’arte, d’estetica e di musica e curato decine di mostre in musei e spazi pubblici d’Italia, Francia, Spagna, Svizzera, Irlanda, Brasile.

Per maggiori informazioni: www.galleriaaccademiafirenze.beniculturali.it