Home > Webzine > Canto per l'Europa: concerto del coro L'Altrocanto al Chiostro di Santa Maria degli Angeli
venerdì 23 ottobre 2020

Canto per l'Europa: concerto del coro L'Altrocanto al Chiostro di Santa Maria degli Angeli

22-06-2019
In occasione della Festa della Musica, sabato 22 Giugno alle ore 18.00 il chiostro di ponente del complesso di Santa Maria degli Angeli (via degli Alfani 49, Firenze) sarà eccezionalmente aperto per ospitare il concerto del coro L’Altrocanto, diretto da Stefano Corsi, storico componente dei Whisky Trail.

Per questo evento si uniscono le sinergie dell’Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi di Guerra (ANMIG), cui si deve l’apertura eccezionale del chiostro, di Legamidarte e della Confraternita di Sant'Antonio Abate, che collaborano nell’organizzazione di SonArte, Rassegna di Musica, Teatro e Colore e che per l’occasione accoglie il concerto come evento straordinario in seno alla sua programmazione. La manifestazione, diretta da Marco Papeschi, è giunta alla sua seconda edizione, e propone ogni mese eventi di genere molto vario che spaziano dalla musica classica al jazz, passando per il folk non trascurando anche proposte di tipo teatrale.

Prima della pausa estiva SonArte saluta, dunque, il suo pubblico con “Canto per l’Europa” che vuole sottolineare l'importanza della musica per dare forza all'ideale europeo: il grande obiettivo della coesistenza dei popoli che permetta loro un futuro di pace. Attraverso il canto di uomini e di donne dei popoli europei in lingue diverse, il coro L’Altrocanto, nato nel 2003, per far apprezzare l’originaria bellezza del canto popolare, dà voce alla denuncia della sopraffazione e della violenza fra paesi europei che ha disseminato la storia di conflitti sanguinosi, di guerre fratricide, ma anche di guerre di indipendenza e di liberazione. Il concerto indica il sogno di un futuro dove il superamento della conflittualità bellica, finalmente possa dar vita ad uno stato permanente di convivenza pacifica e di scambi fra le enormi ricchezze culturali e linguistiche dei vari paesi europei.

Particolarmente sensibile al tema della pace e convinta sostenitrice dell'Unione Europea come governo sovranazionale, la Sezione di Firenze dell’Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi di Guerra, ha accolto con piacere l’idea di collaborare all’evento, offrendo al pubblico la splendida occasione di visitare uno dei gioielli nascosti di Firenze, il chiostro di ponente affrescato e decorato all’inizio del Seicento e che fa parte del complesso dell'ex Convento di Santa Maria degli Angeli, sede oggi della Biblioteca Umanistica dell’'Università degli Studi di Firenze, dell'Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi di Guerra e della Confraternita di Sant'Antonio Abate.

Il direttore del coro, Stefano Corsi, accompagnerà i canti alla chitarra a dodici corde, all'arpa e all'armonica avvalendosi, nelle parti soliste della cornamusa, i flauti e la concertina di Marco Londi, dell'harmonium e del bodhran di Valentina Corsi, delle voci soliste di Claudia Tosi, Orazio Sciascia e Giovanna Boddi.

Per informazioni: www.legamidarte.it 

AC