Home > Webzine > "StreetBook Creative Night", per celebrare i tre anni della rivista fiorentina all'Utopiko
giovedì 14 novembre 2019

"StreetBook Creative Night", per celebrare i tre anni della rivista fiorentina all'Utopiko

29-06-2019

StreetBook Magazine compie tre anni e lo fa con la StreetBook Creative Night. Sabato 29 Giugno, partire dalle 18.30, la rivista fiorentina animerà gli spazi dell’Utopiko (Via Fabrizio De Andrè) per presentare il suo ultimo numero attraverso reading letterari, live painting, musica e ospiti speciali.

Sono passati esattamente tre anni dall’uscita del Numero Zero di StreeBook Magazine. Sabato 29 Giugno, la free press edita dall’Associazione Three Faces presenterà all’Utopiko la sua ultima fatica: un numero celebrativo che suona come un ritorno alle origini. La redazione di StreetBook ha infatti deciso di rendere omaggio non solo a sé stessa e ai suoi tre anni di attività, ma soprattutto alla storia delle free press fiorentine. Una storia che porta i nomi di Riot Van, Collettivomensa e Mostro e il segno di un’eredità difficile ma necessaria da raccogliere per il significato e il peso che queste riviste hanno avuto nella vita culturale di Firenze.

Per questo, StreetBook Magazine ha deciso che il suo dodicesimo numero dovesse raccontare tutto questo attraverso le parole di coloro che hanno fatto e fanno parte tuttora di questa storia culturale. Gli scrittori Francesco D’Isa, Gregorio Magini, Daniele Pasquini e Vanni Santoni, oltre al collettivo di In Fuga dalla Bocciofila (che collabora da tempo con StreetBook) sono stati infatti invitati a far vivere con le loro storie questo numero speciale di StreetBook Magazine.

Per l’occasione inoltre, Vanni Santoni interverrà nel corso della serata, per raccontare come è cambiata la Firenze letteraria e artistica nel corso di questi anni e tenere a battesimo i reading di Chiara Francioni (basati sui racconti del nuovo numero) e il live painting di Chiara Piccinni e Luchadora, il tutto accompagnato dalla chitarra di Marco Degl’Innocenti.

L’evento non sarà però dedicato solamente alla presentazione del nuovo numero. Nel corso della serata infatti il pubblico potrà partecipare al workshop di serigrafia del Collettivo Colla, che aprirà le danze alle 18.30. Sarà presente anche il MeP (Movimento per l’emancipazione della Poesia) che tappezzerà l’Utopiko con le sue opere. Non potrà inoltre mancare l’esposizione collettiva degli artisti di Three Faces e i pannelli interattivi con cui il pubblico potrà interagire, esprimendo su di essi il proprio pensiero.

A chiudere la serata invece, ci penserà la musica dei De Matogas, orchestra fiorentina fondata nel 2017, che farà ballare l’Utopiko con il suo rocksteady venato di ska.

Per ulteriori informazioni: http://threefaces.org