Home > Webzine > Nana Bianca presenta il progetto hub digitale al Flower al Piazzale Michelangelo
lunedì 18 novembre 2019

Nana Bianca presenta il progetto hub digitale al Flower al Piazzale Michelangelo

22-07-2019

Un nuovo hub digitale sul lungarno Soderini: è il progetto di Nana Bianca per l’ex Granaio dell’Abbondanza, ex Caserma Cavalli, che si affaccia su piazza del Cestello. Una struttura innovativa i cui contorni saranno svelati in occasione dell’incontro “Il futuro visto da Firenze”, in programma lunedì 22 luglio alle ore 21.00 al Flower al Piazzale Michelangelo, spazio estivo con vista sulla città (piazzale Michelangelo, ingresso libero). L’appuntamento fa parte del ciclo Controradio Talk (Radio) Show, a cura dell’omonima emittente radiofonica, trasmesso on air e in streaming sui canali social. Coordina l’incontro con i responsabili di Nana Bianca il giornalista Raffaele Palumbo.

La settimana del Flower continua con la musica: martedì 23 luglio, per la rassegna “Visioni in Jazz”, si esibiranno I Coguari di Cinta (primo set ore 19.30-20.30, secondo set ore 21.30-22.30). A garantire lo show, l’estroso Leo Boni, chitarrista e cantante italoamericano, premiato come migliore blues band di Boston con la “Weepin' Willie all stars". Leo Boni si esibisce sia come solista che al fianco di artisti e band quali: Nico (Violet eves), James Thompson, Sax Gordon, Eric Moore, Gianna Cerchier & Dixie jam, Maurizio Geri, Nicola Vernuccio, sui palchi più importanti del Paese, tra cui quelli di Nave blues, Summertime blues festival folkfest, Malcesine jazz, Pistoia Blues, Farm Aid. Durante il secondo set il pubblico sarà protagonista: l’artista chiamerà ad accompagnarlo chiunque volesse esibirsi live.

Mercoledì 24 luglio alle ore 19.30 torna protagonista la letteratura, con “Book Flower”, rassegna a cura dell’associazione La Nottola di Minerva. Ospite della serata Silvia Volpi, con il suo “Alzati e corri, direttora”, giallo inconsueto e brillante uscito lo scorso aprile per Mondadori. L’autrice dialogherà con Carlo Bartoli, presidente dell’ordine dei giornalisti. Letture dal vivo a cura di Federica Miniati. Musica dal vivo a cura di Nicola Cellai (tromba e strumenti elettronici).

Giovedì 25 luglio nuovo appuntamento con Controradio Talk (Radio) Show (ore 21). Stavolta al centro del dibattito ci sarà l’ambiente, con le associazioni ambientaliste e gli amministratori: dopo la presa di posizione della giovane Greta Thumberg, una nuova “primavera” ecologista sta invadendo il mondo. A Firenze una classe di scuola elementare chiede al Sindaco le borracce al posto delle bottiglie di plastica. Si lancerà un nuovo piano verde per Firenze con quartieri coperti dalle piante. Coordina Raffaele Palumbo.

Finesettimana al ritmo jazz con la performance live di Francesco Pantusa (venerdì 26 ore 19.30), “Light Trio”, con Francesco Pantusa al sax, Andrea Baroni alla chitarra elettrica e Bernardo Sacconi al contrabbasso (sabato 27 ore 19.30) e una nuova puntata di Sunday Night Jazz, rassegna a cura di Silence JAM e Accademia Musicale di Firenze, con una interessante formazione di giovani musicisti capitanati dal batterista fiorentino Michele Andriola che insieme a Tommaso Iacoviello alla tromba, Giancarlo Pirro alla chitarra e Ferdinando Romano al contrabbasso presenteranno un repertorio ricco di suggestioni e climi musicali a cavallo fra tradizione e contemporaneità jazzistica (domenica 28 ore 19).

Per tutta la stagione Flower al Piazzale offrirà un menu 100% toscano, sia sul fronte del food che su quello di vino e liquori, anche ad uso mixology, privilegiando prodotti Dop e Igp rappresentativi delle eccellenze toscane. Sul menu: crostoni, taglieri di salumi e formaggi, maxi insalate, centrifughe rinfrescanti e – per la prima volta – pizza, con impasto a lunga levitazione.

ART in progress è un’Associazione senza scopi di lucro che ha tra i suoi obiettivi la creazione di progetti per il tempo libero e per l’intrattenimento, ideati di volta in volta tenendo conto delle realtà sociali e culturali dei territori con i quali intende interagire.

Flower è l’acronimo del motto che abbiamo scelto per il progetto: For living on a wonderful ecological resource. L’idea è di poter vivere un’esperienza in un ambiente che tiene conto delle sue potenzialità naturali nel rispetto dell’ambiente stesso. Ecologia intesa non solo in riferimento alla natura, ma anche al modo di viverla, partecipando insieme delle sue possibilità nel rispetto delle diversità sociali e culturali.

Ingresso libero.

Per maggiori info: www.controradio.it