Home > Webzine > FloReMus: "Lamentatio et Recreatio", concerto di viole alle Murate PAC
sabato 25 gennaio 2020

FloReMus: "Lamentatio et Recreatio", concerto di viole alle Murate PAC

11-09-2019

Mercoledì 11 settembre 2019, alle ore 19.30, Le Murate. Progetti Arte Contemporanea (piazza delle Murate) ospiterà il concerto a ingresso libero "Lamentatio et Ricreatio. Consort music" del Consorzio delle viole della Scuola di Musica di Fiesole con composizioni di John Dowland, Thomas Morley, Thomas Lupo, William Byrd, John Jenkins, tra i più importanti compositori inglesi del repertorio musicale per consort di viole.

A formare il Consorzio, diretto da Bettina Hoffmann, sono: Lisa Nocentini, Cristina Rinaldi, Maurizio Cucini e Roberto Marchi (viole da gamba), Marzio Matteoli (liuto), Bettina Hoffmann (concertazione e viola da gamba). 
Bettina Hoffmann è tedesca e vive a Firenze dove svolge una vivace attività come violista da gamba, violoncellista e musicologa. Come solista e con Modo Antiquo è presente nei maggiori festival e teatri europei. Tra la vasta produzione discografica sono da ricordare le incisioni dedicate a Marais, Ortiz, Ganassi, Schenck e Gabrielli. Con due CD di Modo Antiquo, ha avuto la nomination ai Grammy Awards. È autrice del Catalogo della musica per viola da gamba e del volume La viola da gamba, già edito in italiano, tedesco e inglese, nonché di numerosi articoli e edizioni critiche. È docente al Conservatorio di Vicenza e alla Scuola di Musica di Fiesole. Ha ideato la biennale Giornata Italiana della Viola da Gamba e il progetto European Viola da Gamba Network, sostenuto dalla CE.

L'appuntamento è curato dall'Associazione L’Homme Armé, attiva da trentacinque anni e che da un quarto di secolo organizza rassegne dedicate alla musica antica, che fino al 12 settembre 2019 dà vita alla terza edizione di FloReMus. Rinascimento Musicale a Firenze, il primo festival interamente dedicato alla musica del Quattro-Cinquecento. La terza edizione del Festival avrà un focus legato a tre importanti ricorrenze: 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, ma anche dalla nascita di Cosimo I, primo Granduca di Toscana, e di Caterina de’ Medici, diventata regina di Francia come moglie di Enrico II.

L'iniziativa è realizzata in collaborazione con Fondazione CRF, Regione Toscana, Institut Français de Florence, Fondazione Scuola di Musica di Fiesole onlus, Estate Fiorentina, Comune di Firenze, Polo Museale della Toscana

Per maggiori informazioni: www.hommearme.it  - www.lemuratepac.it