Home > Webzine > "Piccola Patria", Avamposti Teatro Festival 2019 presenta lo spettacolo al Teatro Manzoni
giovedì 14 novembre 2019

"Piccola Patria", Avamposti Teatro Festival 2019 presenta lo spettacolo al Teatro Manzoni

22-09-2019
Domenica 22 settembre 2019 alle ore 21.30 al Teatro Manzoni di Calenzano (via Mascagni, 18), Capotrave-Infinito per Avamposti Teatro Festival 2019 presenta Simone Faloppa, Gabriele Paolocà e Gioia Salvatori nello spettacolo "Piccola Patria" di Lucia Franchi e Luca Ricci.

La frammentazione in piccole patrie è uno dei fenomeni del nostro tempo: tendiamo a pensare che i lontani organismi nazionali e sovranazionali non siano in grado di comprendere i nostri bisogni e interessi. Così, prendono corpo le idee di tanti localissimi staterelli regionali o anche più piccoli, basati su diffidenze e antiche rivendicazioni sovraniste. A noi è tornata in mente la storia dell’antica Repubblica di Cospaia: al confine tra Toscana e Umbria, a un paio di chilometri da Sansepolcro, c’è questa piccola frazione che, per un errore congiunto nel tracciamento dei confini da parte dei geografi della Repubblica di Firenze e dello Stato Pontificio, dal 1440 al 1826, è stata una repubblica indipendente. Era una striscia di terra lunga due chilometri e larga 500 metri, che non doveva pagare tasse a nessuno, senza esercito, né carceri. Per anni è rimasto vivo uno spirito indipendentista pieno di velleità e diffidenze verso l’esterno.

Abbiamo scritto un testo per tre attori, ambientato nel nostro presente, diviso in tre parti, cioè il giorno prima, il giorno stesso e il giorno successivo a un referendum locale dove si chiede agli abitanti di un luogo non specificamente identificato se vogliono staccarsi dall’Italia e proclamare di nuovo l’indipendenza della loro antica Repubblica.
Ci siamo chiesti più volte durante la scrittura perché avessimo deciso di raccontare questa storia, attraverso questi tre personaggi che a poco a poco prendevano forma. Abbiamo cercato di renderli più “persone” possibili: ognuno di noi è complesso, è il buono e il cattivo a seconda dei ruoli che ha e dei momenti della vita che attraversa. Non volevamo prendere parte per nessuno di loro. Li capiamo tutti e tre, e li rispettiamo, anche se non condividiamo le scelte di nessuno di loro.

Ingresso: interi 13 € / ridotti 10 € (over 60, under 25, Coop, Arci, ATC); ridotti 7 € per i residenti nel Comune di Calenzano; ridotti 5 € per gli iscritti ai corsi di formazione.

Per maggiori informazioni: www.teatrodelledonne.com 

VSC