Home > Webzine > "Breve storia triste (del mondo)", il libro di Nina Verdelli alla Feltrinelli RED di Firenze
domenica 17 novembre 2019

"Breve storia triste (del mondo)", il libro di Nina Verdelli alla Feltrinelli RED di Firenze

05-10-2019
Sabato 5 ottobre 2019, dalle ore 16.00, si terrà la presentazione del libro di Nina Verdelli "Breve storia triste (del mondo)" (edizioni Baldini + Castoldi), con ingresso libero, alla Libreria Feltrinelli RED di Firenze in via dei Cerretani 40r. L'evento, caratterizzato dalle letture di Alessio Boni, rientra nell'ambito del Festival L'Eredità delle Donne.

L'autrice ironizza sul panorama storico-culturale attuale applicando un format narrativo che mixa brevitas e levitas, con cui il popolo della rete ama raccontare le proprie piccole-grandi sfighe del quotidiano. Nina Verdelli, giornalista, da sempre attratta dai fenomeni online, è stata tra le prime ad accorgersi di questo divertente fenomeno e nel novembre 2018 scrive un articolo per il mensile «Glamour». «Breve storia triste. C’era una volta una pianta, poi la regalarono a me. Fine.» Frasi brevi, appunto, leggere ma incisive con le quali le persone, giovani e meno giovani, si sbizzarriscono a descrivere i loro «malanni» quotidiani. Nel corso degli anni, vari account su Facebook e Instagram si sono autoproclamati collettori di queste storie, macinando numeri ragguardevoli. La più ricca tra le pagine Facebook sfiora i 300mila like. L’hashtag su Instagram raccoglie gli oltre 114mila post.

In questo volume la Verdelli applica questo format narrativo per ironizzare sul panorama storico-culturale attuale. I sette capitoli sono dedicati rispettivamente alla descrizione dei film che hanno fatto la storia del cinema, delle serie tv diventate cult, dei cartoni animati che hanno colorato l’infanzia dei Millennials (e hanno fatto ringiovanire i genitori), dei libri che tutti ci proponiamo di leggere prima di morire, dei periodi e personaggi storici più iconici, della vita quotidiana e delle abitudini social. Frizzante, leggero e godibilissimo, il libro si propone di diventare una specie di «gioco di società» da leggere insieme con gli amici. Una degna sostituzione del Trivial Pursuit, le cui domande continuano a mettere in imbarazzo tutti i presenti.

Per ulteriori informazioni: www.lafeltrinelli.it

JB