Home > Webzine > Artigianato&Aperitivo, trekking urbano tra le botteghe toscane
domenica 25 ottobre 2020

Artigianato&Aperitivo, trekking urbano tra le botteghe toscane

26-09-2019

Dopo la pausa estiva, ecco il nuovo calendario autunnale di Artigianato&Aperitivo, l'iniziativa promossa dalla Regione Toscana e realizzata da Artex-Centro per l’Artigianato artistico e tradizionale della Toscana,  in collaborazione con CNA Firenze, Confartigianato Imprese Firenze, Andare a Zonzo e Comune di Firenze. Molto più che trekking urbano, un viaggio alla scoperta delle botteghe artigianali fiorentine e degli aneddoti e storie che rendono la città unica. Un evento atteso e sempre partecipato, spesso sold out, che continua ad arricchirsi di percorsi nuovi e mai banali.

Si parte giovedì 26 settembre, dalla Porta di San Frediano “la guardiana severa” della città e del rione, tra i più caratteristici di Firenze. Qui ci sono le mura e la porta meglio conservata di Firenze, ma anche una torre, o meglio un torrino, dedicato a Santa Rosa. Durante il tour, visita alla bottega artigiana di Jane Harman per scoprire la storia dell’azienda e la quotidianità di un artigiano nel nuovo millennio. Alla fine del tour, aperitivo per tutti presso Circolo Aurora.

Il giovedì successivo, 3 ottobre, si parla di tunnel e di passaggi segreti. Si parte da Palazzo Pitti. Alla metà del Quattrocento, Luca Pitti aveva un desiderio, costruire un palazzo per superare in grandezza le famiglie Medici e Strozzi.  Mai si sarebbe immaginato che i Granduchi di Toscana, i Medici appunto, ne facessero la loro reggia nel Cinquecento, e dopo di loro i Lorena e i Savoia. Un palazzo messo in comunicazione da un passaggio segreto con il Palazzo di Bianca Cappello, amata e amante di Francesco I. Durante il tour, visita alla bottega artigiana di Renato Olivastri e poi aperitivo per tutti presso Zeffirelli’s Tea Rooms

Ultimo appuntamento in programma, giovedì 10 ottobre, “Cercasi Architetti”. Con le guide esperte di Andare a Zonzo si parlerà di un aspetto meno noto legato al Duomo di Firenze. Tutti conoscono le vicende della costruzione della cupola  di Brunelleschi, ma meno famosa è la vicenda  della facciata che per più di 400 anni è rimasta incompiuta. Ci sono voluti ben tre concorsi per poter decidere l’architetto che l’avrebbe completata. Durante il tour, aprirà le sue porte la bottega artigiana de Le Pietre nell’arte e alla fine brindisi presso La Cova Tapas Bar

 “Siamo felici di ricominciare con nuovi appuntamenti, sperando di riuscire ad accogliere tutte le richieste di partecipazione, che sono sempre tante - dichiara Giovanni Lamioni, presidente di Artex -  Artigianato&Aperitivo si conferma una formula vincente, che piace, perché unisce arte, cultura e tradizione, con appuntamenti dedicati soprattutto ai fiorentini. E’ un modo per rinsaldare il legame tra la città e i suoi abitanti e dare la giusta valorizzazione agli artigiani che sono i nuovi custodi della sua tradizione secolare” 

“Questa iniziativa è importante perché non solo valorizza l’artigianato ma promuove anche i luoghi più belli e meno conosciuti di Firenze - ha detto l’assessore al Commercio del Comune di Firenze, Federico Gianassi - Iniziative come questa sono occasioni speciali per sostenere il patrimonio straordinario rappresentato dai nostri artigiani e dalle nostre botteghe, ma anche per dare un’immagine diversa delle nostre bellezze artistiche”.

La prenotazione è obbligatoria, con un numero limitato di partecipanti per appuntamento. I dettagli verranno comunicati al momento della prenotazione.

Informazioni, costi e prenotazioni su www.andareazonzo.com/urbano 

Programma completo su www.toscana.artour.it