Home > Webzine > Weekend con Enjoy Firenze tra luoghi della memoria e cimiteri monumentali
lunedì 26 ottobre 2020

Weekend con Enjoy Firenze tra luoghi della memoria e cimiteri monumentali

15-11-2019
Una passeggiata all'interno del Cimitero degli Inglesi e una visita al Memoriale degli Italiani ad Auschwitz, per un vero e proprio weekend alla scoperta dei luoghi di culto fiorentini. Sono questi i due appuntamenti in programma venerdì 15 e domenica 17 novembre, firmati "Enjoy Firenze", il cartellone di percorsi guidati alla scoperta dei tesori artistici e architettonici di Firenze e della Toscana in compagnia di esperti e archeologi a cura di Cooperativa Archeologia.

Si parte, venerdì 15 Novembre alle ore 15.45, con una passeggiata all’interno del Cimitero degli Inglesi (piazza Donatello 38), una meta lontana dagli abituali itinerari turistici e poco conosciuta dagli stessi fiorentini. Unico per la sua forma ellittica e per il suo stile, si distingue anche per la sua bizzarra collocazione in mezzo ai viali di circonvallazione, a cui funge da spartitraffico. Costruito nel 1828 fuori dalle mura della città (in quanto terreno di sepoltura riservato ai protestanti) è stato fonte di ispirazione per molti artisti, tra cui il pittore svizzero Arnold Bocklin con il suo celebre dipinto L’ Isola dei Morti. Ospita le tombe di numerosi intellettuali anglosassoni che nel diciannovesimo secolo soggiornarono di frequente a Firenze, segno della internazionalità della città divenuta centro di riferimento per le più grandi menti dell’epoca. Tre queste spiccano i monumenti funebri della poetessa Elisabeth Barret Browning, Giampietro Vieussuex e lo storico Davidsohn.

Domenica 17 Novembre alle ore 16.30, si prosegue con la visita guidata al Memoriale degli italiani caduti nei campi di sterminio nazisti, esposto all’Ex3-Centro per l’Arte Contemporanea (via D. Giannotti 75/81), il monumento progettato nel Blocco 21 del lager di Auschwitz nel 1879 dall’Aned (Associazione nazionale ex deportati nei campi nazisti). All’epoca il Memoriale fu una delle prime installazioni multimediali al mondo. Nel 2011 la direzione del Museo di Auschwitz decise di interrompere la vista dell’opera al pubblico perché non rispondeva più alle linee guida del museo. Pochi mesi fa il Memoriale è stato trasportato a Firenze dove ha trovato la sua sede definitiva. Saranno i restauratori di Cooperativa Archeologia che si sono occupati della ricostruzione dell’opera nel nuovo spazio, a guidare i visitatori nel ventre della struttura a spirale, fatta di tela e di ferro, che ricorda la sensazione soffocante della prigionia.

L’ultimo appuntamento alla scoperta dei luoghi di culto e di memoria del capoluogo toscano proposto da Enjoy, è in programma per sabato 23 Novembre alle ore 15.00, al Cimitero Evangelico degli Allori (via Senese 184). Situato tra le Due Strade e il Galluzzo fu aperto nel 1860, quando le comunità non cattoliche di Firenze non poterono più seppellire i loro defunti nel Cimitero degli Inglesi. Sulle tombe i nomi di tante personalità vissute a Firenze, dagli Acton a Stibbert, da Horne fino a Oriana Fallaci.

Qualora i visitatori gradissero, è possibile aderire all’iniziativa "Adotta un monumento" proposta dai Comitati dei Cimiteri e dall’Associazione Amici degli Allori per il recupero e il restauro delle tombe abbandonate, lasciando un’offerta agli incaricati presenti durante le visite guidate.

Ingresso a pagamento alle visite, prenotazione obbligatoria allo 055-5520407 e a turismo@archeologia.it

Per maggiori informazioni: www.enjoyfirenze.it 

VSA