Home > Webzine > Mostra di Adriana Luperto, Rory Cappelli, Lea Codognato e Moods live alla Crumb Gallery
sabato 06 giugno 2020

Mostra di Adriana Luperto, Rory Cappelli, Lea Codognato e Moods live alla Crumb Gallery

13-12-2019
Venerdì 13 dicembre 2019 alle ore 18.00 la Crumb Gallery di Firenze (via San Gallo 191/r), inaugurerà l'evento di chiusura dell'anno #chefaistasera? #vieniallaCrumb. In mostra le opere delle artiste Adriana Luperto, Rory Cappelli, Lea Codognato e musica dal vivo con i Moods, il duo acustico che suonerà i pezzi degli anni Ottanta. La serata sarà arricchita da un dipinto creato da Adriana Luperto per le festività Natalizia: Babbo Natale impiccato. Irriverente, ironico, pungente e straniante, come spesso è questa artista, il Babbo Natale impiccato suggerisce una riflessione su un importante figura del nostro immaginario e sul peso che grava sulle sue spalle.

In galleria sarà l'occasione per rivisitare le opere esposte nelle due mostre-evento che hanno segnato l'inizio di questa nuova avventura, con lo scopo di dare luce e spazio ad artiste che, come in ogni altro campo,  in quanto donne, fanno sempre più fatica degli uomini a trovarne. Si tratta di pezzi scelti dall’esposizione di Adriana Luperto "Tra terra e cielo". Opere in carta di riso e cartoncino che raccontano di cieli sconfinati dove si librano a velocità e altezze da vertigini creature libere dalla gravità e dal peso della terra e del terreno, dove il confine si perde o forse neanche esiste. Scorci di un blu accecante, il cielo. E abissi che si spalancano inquietanti e sconvolgenti, la terra. Sono banchine, campi, binari, strade, paesaggi, città. Con figure solitarie che l’attraversano. E neve, sabbia, nebbia che la ricoprono o vi aleggiano intorno, dentro.

C'è poi una scelta delle fotografie che Rory Cappelli e Lea Codognato hanno scattato in Persia, esposte nella seconda esposizione della vita di Crumb: "Donne in farsi. Viaggio tra i volti dell’Iran", un percorso alla scoperta di un aspetto inedito di quel Paese così lontano eppure così vicino, che, appunto, nonostante la vicinanza (immaginifica, geografica, storica) resta un mistero, ben lontano dall’immaginario stereotipato che ne abbiamo in Occidente. Viene percepito come un luogo privo di contrasti e di sfumature, i primi uniformati nella politica e nella religione di Stato, le seconde perse da tempo. L’Iran di solito è raccontato al mondo occidentale attraverso i suoi artisti espatriati, e chi resta è come se non avesse più voce. Queste foto vogliono raccontare una storia diversa.

Crumb Gallery, spazio espositivo nato a Firenze nel 2019, è stato ideato e voluto da tre donne, diverse per formazione e "mestiere" ma unite dalla stessa passione per l'arte. La mostra resterà aperta fino al 20 dicembre 2019 su appuntamento, prenotazione al 347 3681894.

Per maggiori informazioni: www.facebook.com/CRUMB-Gallery-311196069799271/

VSC