Home > Webzine > Al via la mostra "Omaggio a Caterina de' Medici" alla Biblioteca Laurenziana
venerdì 30 ottobre 2020

Al via la mostra "Omaggio a Caterina de' Medici" alla Biblioteca Laurenziana

19-12-2019

L’avvio della mostra “Omaggio a Caterina de’ Medici” alla Biblioteca Medicea Laurenziana e l’ultima conferenza del ciclo “Cosimo I Mezzo Millennio” all’Accademia delle Arti del Disegno sono i due appuntamenti di giovedì 19 dicembre nell’ambito delle celebrazioni per il Cinquecentenario dalla nascita di Cosimo I e Caterina de’ Medici promosse da un Comitato organizzatore costituito da oltre venti istituzioni culturali cittadine e coordinato dal Comune di Firenze.
In occasione delle celebrazioni per i cinquecento anni della nascita di Caterina de’ Medici, la Biblioteca Medicea Laurenziana la celebra con una piccola esposizione, allestita nel Salone di Michelangelo, con oggetti legati alla sua figura, che prende il via domani 19 dicembre e proseguirà fino al 31 gennaio 2020. Sono esposti due manoscritti contenenti due scritti a lei dedicati e due lettere di condoglianze per la morte del figlio, re Carlo IX. Accanto a questi documenti conservati in Biblioteca sono esposte tre rare medaglie in argento della Collezione Alberto Bruschi, Grassina e la riproduzione di due gioielli di Caterina, realizzati dalla Bottega orafa Vannini di Firenze.

Biblioteca Medicea Laurenziana, Piazza San Lorenzo 9, Firenze
Dal 19 dicembre 2019 al 31 gennaio 2020
Orario mostra: Lunedì – venerdì ore 9,30 – 13,30 (chiuso sabato domenica e festivi)
Biglietti: € 3.00. Il prezzo del biglietto permette anche la visita della mostra “Sguardi globali. Mappe olandesi, spagnole e portoghesi nelle collezioni del granduca Cosimo III de’Medici”

Sempre giovedì 19 dicembre alle 17.30 all’Accademia delle Arti del Disegno si terrà l’ultima conferenza del ciclo Cosimo I Mezzo Millennio. L’incontro, dal titolo “Il san Biagio di Montepulciano, una cupola maiolicata negli anni di Eleonora da Toledo” sarà tenuto da Mauro Cozzi,architetto ed esperto di storia dell’architettura, con un interesse particolare legato al mondo dell’artigianato e del rapporto tra architetti e artigiani. Proprio attorno a questo tema ruota la conferenza di giovedì, dedicata alla cupola del San Biagio di Montepulciano.
La copertura di questa cupola fu commissionata – negli anni ’40 del ‘500, gli anni di Cosimo e Eleonora di Toledo – a un artigiano e artista fiorentino, Santi di Michele Buglioni (i Buglioni erano gli eredi di Della Robbia) e porterà alla realizzazione di una copertura maiolicata con colori che spaziano dall’azzurro al giallo al verde, che sarà poi smontata nel ‘600.

Per maggiori informazioni: www.500cosimocaterina.it