Home > Webzine > "New Wave a Firenze. Anni in movimento", il libro di Bruno Casini alla Contempo Records
lunedì 30 novembre 2020

"New Wave a Firenze. Anni in movimento", il libro di Bruno Casini alla Contempo Records

12-01-2020
Domenica 12 Gennaio 2020 alle ore 17.00 si terrà la presentazione del libro "New Wave a Firenze. Anni in movimento" (Zona Music Books 2019) di Bruno Casini alla Contempo Records (Via dei Neri, 15/r): saranno presenti l’autore con Roberto Toccafondi, Renzo Franchi, Michele Manzotti, Roberto Terzani, Minox, Alessandro Querci, Checco Calamai, Arlo Bigazzi, Giacomo Aloigi, Francesco Magnelli, Massimo Altomare, Giampiero Barlotti, Adriano Primadei, Francesco Del Gratta, Simona Capecchi, Lucia Nebbiai e altri.

“C’era incoscienza totale, un entusiasmo pazzesco e c’era, per la prima volta, una quantità di espressioni che venivano a galla e che non credo ci fossero mai state fino a quel momento”. Piero Pelù

Parlano i protagonisti di quarant’anni di cultura indipendente e alternativa a Firenze: Giacomo Aloigi, Alessandro Querci, Mario Venuti, Ernesto De Pascale, Federico Fiumani, Piero Pelù, Checco Calamai, Ghigo Renzulli, Antonio Aiazzi, Gianni Maroccolo, Roberto Terzani, Arlo Bigazzi, Nicoletta Magalotti, Adriano Primadei, Emilio e Enrico Sacco, Cosimo “Keita” Cadore, Fabrizio Federighi, Francesco Magnelli, Marco Lamioni, Massimo Altomare, Daniele Trambusti, Larry “Hit” Bolognesi, Massimo Bertolaccini, Maurizio Dami, Marcello Michelotti, Daniele Biagini e Mirco Magnani, Andrea Chimenti, Paolo Favati, Raf, Renzo Franchi, Nicola Vannini, Roberto Toccafondi, Mixo, Stefano Tonchi.

La capitale del Rinascimento Rock celebra la sua rivoluzionaria e longeva new wave perché ancora vivissima e in pieno movimento. Molte cose sono cambiate dagli anni Ottanta, ma non la voglia di fare musica e sperimentare, ritrovarsi e organizzare, condividere e amare che ha trasformato Firenze e contaminato le generazioni, e non ha più smesso. “Dopo quarant’anni siamo ancora qui a parlare di quel vortice indimenticabile, di quel fenomeno straordinario che furono gli anni Ottanta a Firenze. Mi pongo una domanda: ma si è esaurito quel decennio? A me sembra che quelle atmosfere siano andate avanti, ovviamente in forme diverse, camaleontiche, nascoste, ho la sensazione che quel fuoco non si sia mai sopito, non si sia mai spento. Sicuro, molte cose sono cambiate, molti spazi e molte persone non ci sono più, molte etichette indipendenti sono ormai solo nella memoria collettiva, molti appuntamenti culturali sono finiti negli annali della storia, di tanti eventi resta traccia solo nei libri o in splendidi e colorati documentari. Eppure sento ancora vibrare questa città, avverto ancora tante occasioni formidabili pulsare nell’undeground fiorentino”. (Bruno Casini)

Bruno Casini. Fiorentino, si occupa di comunicazione e promozione culturale. Laureato in storia del cinema con Pio Baldelli, è stato tra i fondatori della rivista Westuff e ha diretto per oltre dieci anni l'Independent Music Meeting di Firenze. Primo manager del gruppo, ha pubblicato il libro In viaggio con i Litfiba (ZONA, 2009). Per ZONA ha pubblicato anche Banana Moon (2008), Felici & Maledetti. Che fine ha fatto Baby Jane? (2011), Ribelli nello Spazio (ZONA, 2013), Sex and the World (2015) e Clubbing for Heroes (2017). Ha pubblicato anche 1975: viaggio in Afghanistan (Catcher, 2006) e curato il volume Tondelli e la musica (Baldini & Castoldi, 1994).

Per maggiori informazioni: www.contemporecords.it

JB