Home > Webzine > "Domeniche in blu", visite e attività al Museo Stefano Bardini
venerdì 30 ottobre 2020

"Domeniche in blu", visite e attività al Museo Stefano Bardini

12-01-2020

Domenica 12 e 19 gennaio i Musei Civici Fiorentini e MUS.E propongono "Domeniche in blu", un programma di visite e attività  per andare alla scoperta del Museo Stefano Bardini (Via dei Renai, 37) ispirato al colore dominante del museo e delle sue sale, scrigno delle collezioni del grande antiquario Bardini. Qui questo esperto collezionista ha raccolto dalle piazze fiorentine meravigliose opere d’arte e preziosi oggetti di antiquariato, che tuttora si possono ammirare nelle sale da lui stesso allestite con gusto scenografico, improntando l’esposizione a criteri estetici immediati e suggestivi.

Le visite, aperte a giovani e adulti, si terranno di mattina (12 gennaio, h 11.00 – 19 gennaio, h 12.30) e permetteranno di conoscere la straordinaria collezione del museo, dalle grandi opere – fra cui la Carità di Tino di Camaino o la Madonna dei Cordai di Donatello – alle preziose testimonianze di arti minori quali cassoni, maioliche, tappeti, armi, bronzetti.  

Diverse le attività proposte nelle due giornate a famiglie con bambini dagli 8 ai 12 anni: A caccia di opere d’arte, domenica 12 gennaio h 12.30, offre un affascinante viaggio alla scoperta delle diverse arti attraverso le sale seducenti del Museo Stefano Bardini, che riassumono i generi e le epoche della storia dell’arte. Dai rinomati capolavori – basti pensare alle opere di Tino di Camaino, Donatello, Antonio Pollaiolo, Guercino e Tiepolo – alle raffinate creazioni di bottega, la collezione è infatti il frutto di un ricercato lavoro di acquisizione e compravendita di opere. I partecipanti saranno coinvolti in una grande asta nella quale potranno immaginare di essere veri e propri appassionati d’arte cimentandosi nella valutazione, nell’acquisto, nella vendita, nel prestito e nel restauro delle opere presenti in museo.

Blu. Piccole storie di colori l’attività prevista domenica 19 gennaio h11.00 e realizzata grazie al sostegno di GIOTTO, love brand di F.I.L.A. Fabbrica Italiana Lapis ed Affini. Il colore Blu è tra i più popolari dell’odierna civiltà occidentale, ma non era così nei primi secoli dopo Cristo quando il Blu, a eccezione della civiltà egizia, non era nemmeno ritenuto un vero colore. Dopo aver ripercorso caratteri e simboli del Blu nel corso dei secoli – dal lapislazzuli al guado, dall’indaco al blu di Prussia – e aver introdotto il concetto di Blu come colore del mondo celeste, l’attività porta alla scoperta delle storie di quel grande libro che è il cielo, le cui costellazioni sono state prima tradotte in miti da poeti e poi in immagini dagli artisti. Opera di riferimento è L’Atlante del Guercino, leggendario titano che sorregge il mondo e la sfera celeste. Nella seconda parte dell’attività i bambini potranno ricomporre la danza delle costellazioni su un suggestivo “tappeto celeste”.

Costi: ingresso €7,00 intero - €5,50 ridotto 18/25 anni e studenti universitari – gratuito minori di 18 anni, guide turistiche, giornalisti, disabili e accompagnatori, membri ICOM, ICOMOS e ICCROM + visita/attività €2,50 (residenti Città Metropolitana di Firenze) - €5,00 (non residenti Città Metropolitana di Firenze).

Partecipazione gratuita per i possessori Card del Fiorentino (nel numero massimo di 3 annue). Riduzione 2x1 soci Unicoop Firenze.

Informazioni e prenotazioni: MUS.E  Tel. +39 055 2768224, info@muse.comune.fi.it