Home > Webzine > Libraccio Firenze: "Alberto racconta Sordi", incontro online con Maria Antonietta Schiavina
lunedì 26 ottobre 2020

Libraccio Firenze: "Alberto racconta Sordi", incontro online con Maria Antonietta Schiavina

16-06-2020
Martedì 16 giugno 2020, alle ore 18.30, la Libreria Libraccio di Firenze propone una diretta Facebook per la presentazione del libro "Alberto racconta Sordi" di Maria Antonietta Schiavina, edito da Mondadori. Federico Berti dialoga con l'autrice.

«Quando sarò morto, farà di queste mie parole ciò che vorrà. Con discrezione, però, mi raccomando!»

La casa di famiglia. Le sorelle. La fede. Gli amori. La beneficenza. Castiglioncello. L'antiquario mancato (per fortuna). Avaro chi? A un passo dall'altare. La sacra pennichella. Silvana Mangano. La radio e il compagnuccio della parrocchietta. I film realizzati e quelli mancati. La voce di Ollio. Federico Fellini. Katia Ricciarelli e Andreina Pagnani. Dentone e la commedia all'italiana. La tv che zozzeria. L'ossessione di esibirsi. Il successo. Il romanesco nei dialoghi. Apprendista portiere a Milano.

C'è tutto questo e molto altro ancora nelle chiacchierate fra Alberto Sordi e Maria Antonietta Schiavina, che le ha registrate e trascritte. L'impareggiabile Albertone nostro, patrimonio dell'arte mondiale e fenomeno del cinema italiano, scelse una brava e affidabile giornalista milanese per lasciarsi andare a una serie di confidenze mai pubblicate, che lette oggi hanno il sapore di un testamento intimo e artistico.

Sordi racconta tutto "senza pudore ma con l'obbligo della discrezione". Racconta della sua meravigliosa famiglia, che solo il tempo riesce a sbriciolare e da cui non vorrà mai separarsi. Racconta di una Roma incantata e di un'Italia piena di speranza in cui lui già bambino si fa notare per le incredibili doti canore. E poi gli amori: tanti, romantici ed elegantemente sottratti alla becera fame di scoop dei rotocalchi dell'epoca. I rapporti belli e artisticamente fruttuosi con gli altri grandi della sua epoca, da Fellini alla Mangano, a De Sica. I successi dei suoi film che sono pietre miliari della cultura popolare italiana. E ancora tante riflessioni private sui temi dell'esistenza, la fede, la morte, l'amore per gli italiani, tutti argomenti che lui stesso ha descritto al cinema come nessun altro mai.

Alberto racconta Sordi è l'autobiografia che non c'era e che ora c'è proprio per volontà del grande artista italiano.

Alberto Sordi (Roma, 1920 - 2003) è stato uno dei più grandi artisti italiani di sempre, con oltre 200 film in carriera in cui ha primeggiato nelle vesti di attore, regista, sceneggiatore, cantante e doppiatore.

Per maggiori informazioni: https://www.facebook.com/libracciofirenze/  - www.libraccio.it