Home > Webzine > "Surroundings", prima mostra nel nuovo spazio d'arte Satellite di Firenze
mercoledì 28 ottobre 2020

"Surroundings", prima mostra nel nuovo spazio d'arte Satellite di Firenze

18-09-2020
Da Cape Town arriva uno spazio per l'arte contemporanea, la cui natura itinerante gli consente di raggiungere una ricca varietà di talenti e pratiche artistiche dei vari emisferi in cui abita, creando così nuovi veicoli espressivi: venerdì 18 settembre 2020, alle ore 18.00, Satellite apre a Firenze in Viale Eleonora Duse 30.

"Surroundings" è la prima esposizione proposta nel nuovo project space dove trovare opere di artisti che provengono da molte parti diverse del mondo e seguono differenti definizioni: gli orizzonti in cui perdersi di Jake Aikman, i molteplici riferimenti di Michelangelo Consani, le superfici tecniche di Bonolo Kavula, i ritagli d'Oriente di Sepideh Mehraban tra tradizione e futuro, il linguaggio fotografico – tra realtà e cinematografia di Mabel Palacín, l'intimità del segno proposto da Laura Poletti, la versatilità fra surreale e concreto di Robert Pettena, la fisicità materica e inglobante di Jaime Poblete, la gestualità ribelle di Jacob Van Schalkwyk, e l'erotismo melanconico, nostalgico e delicatamente blu di Shakil Solanki.

Satellite è un progetto di Suburbia Contemporary, galleria con sede a Granada, Spagna, diretta da Francesco Ozzola.
Iniziativa realizzata con la collaborazione di Matteo Innocenti direttore de La Portineria ed il supporto di PMG Italia.

Foto: "Alla conquista dell'inutile" di Robert Pettena (Suburbia Contemporary)

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/3956492077701047/ 
Per maggiori informazioni: www.laportineria.art  - http://suburbia-granada.com