Città di Firenze
Home > Webzine > Il programma di eventi a ingresso libero del Caffè Letterario Le Murate di Firenze
martedì 16 luglio 2024

Il programma di eventi a ingresso libero del Caffè Letterario Le Murate di Firenze

01-10-2020
Nel mese di ottobre 2020, presso il Caffè Letterario Le Murate (Piazza delle Murate, 1 -  Firenze; ingresso libero) si potrà fruire, oltre del consueto servizio bar e ristorante, di una programmazione regolare di eventi tardo-pomeridiani e serali all’aperto: presentazioni di libri, concerti, spettacoli di danza.

Tutto a ingresso libero, nel rispetto della normativa anti-covid: raggiunta la capienza massima consentita, non si potrà entrare finché qualcuno non sarà definitivamente uscito (ingressi contingentati); per questo è consigliabile prenotare allo 055 234 6872.

Giovedì 1 ottobre ore 21.30 in concerto Pietro Sabatini & Co. Pietro Sabatini (voce, chitarra, bouzouki); Lorenzo Frangini (basso); Francesco Giomi (batteria). Pietro Sabatini, ex Whisky Trail (35 anni di attività,11 cd, concerti in tutta Italia e Europa), Peter Cam e Meeting, oltre a proporre un concerto dove vengono eseguiti brani tratti dalla sua produzione solista, come “Dark & White” e “Aurelia Allargata” (dedicato al suo territorio maremmano-livornese e entrambi usciti nel 2016), propone nuove canzoni provenienti dal Cd doppio “Passato e Presente/Past & Present” uscito il 30 maggio 2019. Concerto di “canzoni pensanti e di impegno sociale eseguite con brillantezza e leggerezza”.

Venerdì 2 ottobre ore 21.30 a dare spettacolo i Muziki. Trio che riunisce il pianista e compositore Franco Santarnecchi, la vocalist Titta Nesti e la violoncellista e flautista Eleanor Young. È il naturale approdo della collaborazione fra i tre musicisti in svariate altre formazioni tra le quali la Waves Orchestra. La caratteristica di questo gruppo è quella di esplorare, grazie alla libera improvvisazione costruita sia da temi originali di loro composizione, che da frammenti di standards del jazz e della popular music, timbriche e colori musicali diversi. Saranno proprio gli strumenti sia acustici che elettronici utilizzati, ad evocare ambientazioni diverse in un dialogo sonoro aperto sempre a nuove possibili suggestioni. Franco Santarnecchi: pianoforte/tastiere; Titta Nesti: voce e live electronics; Ellie Young: violoncello e flauto.

Sabato 3 ottobre ore 21.30 va in scena il duo UI . Formato dalla cantante, pittrice, ballerina giapponese Julia Wakabayashi e dal musicista Cosimo Ravenni (contrabbassista degli Street Clerks); è l’incontro di due personalità eclettiche unite dalla passione per la musica e l’arte. In pochi mesi Julia e Cosimo hanno trovato una forte affinità e suscitato interesse ed entusiasmo tra quelli che hanno seguito i loro primi passi. Il repertorio è variegato, proposto in chiave acustica ed essenziale e comprende cover (da Simon & Garfunkel a Kazumasa Oda) e canzoni originali inedite. Il nome è polisemico: UI come ‘ noi’ o ‘io e te’, oppure ‘oui’, a piacere.

Giovedì 8 ottobre ore 21.30 i Malibra trio in concerto. Brahima Dembelè (voce, djembe, balafon, kora, tama); Manuela Iori (pianoforte, tastiere, cori); Ettore Bonafè (djembe, dundun, batteria). Un progetto musicale nato nel 2010 e capitanato da Brahima Dembelè, Griot del Burkina Faso; sue la musica e testi, tutti in lingua Djoula, diffusa in Africa Occidentale. L'idea musicale attinge direttamente al bagaglio ritmico e melodico africano; possiamo ritrovare infatti l'eco dei cori dei piccoli villaggi, i ritmi delle danze tradizionali, i colori vivaci e malinconici al tempo stesso di paesaggi meravigliosi e lontani. Questo background afro, si incontra e si fonde però con diverse tipologie di musica occidentale, che pure devono le proprie radici all'Africa: il reggae e il jazz. Anche gli strumenti tradizionali africani, quali djembe, balafon e kora si mescolano con tastiere, pianoforte e batteria. Un viaggio d'autore che parte dall'Africa e arriva fino a noi.

Venerdì 9 ottobre ore 21.30 si esibiscono i Led kajal Acoustic Trio del cantante e chitarrista Khaled Hamud. La musica di Led Kajal si inoltra nel vortice del Funk, del Soul e dell’Acid Jazz, con un repertorio che include brani originali e cover di artisti internazionali come Steve Wonder, Incognito, Herbie Hanckok, Donna Summer, Jamiroquai, Bill Withers e tanti altri. La caratteristica peculiare è la capacità di trascinare il pubblico con i loro groove, sia che si tratti di cover o di brani originali, il che crea in ogni loro esibizione un’atmosfera gioiosa e spumeggiante da funky tribe. Per la serata Khaled è affiancato dal chitarrista Sergio Montaleni e dal batterista Cosimo Marchese.

Sabato 10 ottobre ore 21.30, ci sono i Noreplay in concerto. Una giovane band per una serata di cover assortite.

Per ulteriori informazioni: www.lemurate.it


E.D.