Home > Webzine > "Donna Sei", mostra collettiva di arte contemporanea alla Casa del Popolo di Settignano
mercoledì 30 novembre 2022

"Donna Sei", mostra collettiva di arte contemporanea alla Casa del Popolo di Settignano

12-03-2022
Cecilia Brogi, Silvia Calonaci, Cecilia Chiavistelli, Ersilia Leonini, Ina Ripari e Sylvia Teri sono le artiste protagoniste della mostra "Donna Sei" nello spazio “Mondo” della Casa del Popolo di Settignano, a Firenze in via di San Romano, in collaborazione con la libreria Libraccio. L'esposizione collettiva di arte contemporanea si inaugura sabato 12 marzo 2022 alle ore 17.00.

La diversità di stile volutamente ricercata vuole essere un accenno alle diversità che contraddistingue il mondo femminile, una sfumatura che sottolinea il valore di essere in quanto realtà individuale che si esprime liberamente.

L’esposizione rimane aperta dal martedì alla domenica, dalle ore 15.30 alle ore 23.00. Si conclude sabato 26 marzo 2022.

Le iniziative alla Casa del Popolo di Settignano proseguono sabato 19 marzo 2022, alle ore 17.00, per la presentazione del libro "Lady Cinema" di Valentina Torrini (Le plurali editrice). Insieme all’autrice sarà presente Caterina Liverani.

Quando ci mettiamo comode per vedere un bel film, vogliamo divertirci, essere stimolate, immergerci in altre vite. Ma come vengono rappresentate le donne sul grande schermo? Perché sembra spesso che le personagge siano stereotipate e create a favore dello sguardo maschile? Che ruolo hanno le donne dietro e davanti alla macchina da presa?

Valentina Torrini si è formata in Progettazione e gestione di eventi dell’arte e dello spettacolo con una specializzazione in Critica cinematografica. Vive a Firenze e da tredici anni lavora nel settore del cinema. Ha collaborato con il blog Feministyou.net con una rubrica di critica cinematografica femminista. Nei film ricerca donne che le siano di ispirazione; la sua personaggia preferita è Pauline di Una canta, l’altra no, della regista Agnès Varda.

Le plurali è una casa editrice femminista, indipendente, inclusiva, curiosa. Pubblica libri di saggistica e narrativa, esclusivamente d’autrici. Ha occhio per manoscritti inediti, traduce e rimette in circolo libri che non puoi trovare in Italia, ti offre guide per orientarti tra le galassie femministe. Il simbolo che adotta è la macchia: uniche e originali, a volte le macchie nascono per caso per poi fare rete con altre macchie e diventare segni, sillabe, parole e storie di cui non puoi fare a meno.

Per maggiori informazioni: www.libraccio.it