Città di Firenze
Home > Webzine > Amici della Musica di Firenze: Andrea Lucchesini e Giovanni Bietti al Teatro della Pergola
mercoledì 24 luglio 2024

Amici della Musica di Firenze: Andrea Lucchesini e Giovanni Bietti al Teatro della Pergola

02-04-2022
Un week end particolarmente importante per gli Amici della Musica di Firenze, nonché il penultimo della stagione concertistica 2021/2022. Sabato 2 aprile alle ore 16.00 e domenica 3 aprile alle 21.00, rispettivamente al Teatro e al Saloncino della Pergola, si esibirà in concerto il pianista Andrea Lucchesini, prima di passare, dalla prossima stagione, al ruolo di Direttore Artistico. Il musicista ha infatti annunciato, con il nuovo incarico, di sospendere la sua attività concertistica per gli Amici della Musica di Firenze. Con lui sul palco ci sarà il musicologo Giovanni Bietti, in un viaggio in equilibrio tra musica e parole alla scoperta della Sonata, dal titolo “La Sonata tra cicli e narrazioni”.

Due giornate consecutive con due programmi diversi. Il primo, il 2 aprile, condensa un secolo di musica pianistica accostando, in un percorso che si svolge a ritroso nel tempo, la Sonata SZ80 di Bartók, la Sonata in si minore di Liszt e uno dei capolavori del Beethoven della maturità, la Sonata n. 30 in mi maggiore, op. 109. Nella seconda serata, una delle più perfette sonate di Mozart, la Sonata n. 13 in si bemolle magg. K333, incornicia singoli movimenti di composizioni haydniane e del primo Beethoven: un confronto fra i tre grandi rappresentanti del cosiddetto Classicismo Viennese.

L’obiettivo di questo progetto artistico è quello di portare alla luce, attraverso l’interazione di parole e musica, la ricchezza dei dialoghi attraverso il tempo tra i grandi compositori. Accostando, spiegando, eseguendo capolavori appartenenti a epoche diverse, Andrea Lucchesini e Giovanni Bietti intendono proporre un modo nuovo, più ricco e consapevole, di ascoltare la Sonata, in particolar modo quella per strumenti a tastiera, e di avvicinarsi così al genere che ancora oggi costituisce il cuore del repertorio pianistico.

Formatosi alla grande scuola pianistica di Maria Tipo, Andrea Lucchesini si è imposto all’attenzione internazionale giovanissimo, con la vittoria del Concorso Internazionale Dino Ciani presso il Teatro alla Scala di Milano. Suona da allora in tutto il mondo con orchestre prestigiose e i più grandi direttori, quali Claudio Abbado, Giuseppe Sinopoli, Daniele Gatti, Daniel Harding, Franz Welser-Möst, Myung-Whun Chung, Riccardo Chailly, Vladimir Jurovskij, Gianandrea Noseda, Antonello Manacorda. Molto attivo anche nel settore cameristico, collabora con musicisti ed ensemble di altissimo livello, a partire dal sodalizio trentennale col violoncellista Mario Brunello. La sua ampia attività lo vede proporre programmi che spaziano dal repertorio classico a quello contemporaneo, come testimoniano le sue numerose registrazioni discografiche. La stretta collaborazione con Luciano Berio, iniziata nel 1991 con l’esecuzione del Concerto II “Echoing curves” ai PROMS di Londra, è proseguita con la registrazione dell’opera per BMG, con la London Symphony Orchestra diretta dall’autore. Accanto a Berio, Lucchesini vede nascere Sonata (ultimo e impegnativo lavoro del compositore italiano per pianoforte solo), eseguita in prima mondiale nel 2001 e successivamente consegnata – con tutte le altre opere pianistiche di Berio – a un disco AVIE Records divenuto edizione di riferimento.

In anni recenti Lucchesini si è immerso con passione nella produzione di Schubert, registrando per la casa discografica tedesca Audite le ultime, fondamentali opere pianistiche in tre cd accolti dal plauso della critica internazionale.

Si dedica anche all’insegnamento presso la Scuola di Musica di Fiesole, che ha diretto dal 2008 al 2016 e tiene frequenti masterclass. Nel 2017 ha ideato per gli Amici della Musica di Firenze il progetto artistico fff Fortissimissimo Firenze Festival. Dopo un impegnativo triennio alla guida dell’Accademia Filarmonica Romana, Andrea Lucchesini sarà direttore artistico degli Amici della Musica di Firenze dalla stagione 2022/2023.

Compositore, pianista e musicologo, Giovanni Bietti è considerato uno dei migliori divulgatori musicali italiani. È una delle più note voci radiofoniche delle “Lezioni di musica” (seguitissima trasmissione settimanale di Rai-RadioTre), e ha pubblicato libri dedicati a Mozart (Laterza, 2015), a Beethoven (Laterza, 2013), a Haydn (EDT, 2020) e al Sinfonismo Viennese (Edizioni Estemporanee, 2012). Tra i suoi libri più recenti Lo spartito del mondo (Laterza, 2018), dedicato alla multiculturalità, alla capacità della musica di far dialogare tra loro culture diverse, e La musica della luce (Laterza, 2021), sul rapporto tra musica e Illuminismo.
Tiene regolarmente Lezioni-Concerto, direttamente al pianoforte, presso molti dei più prestigiosi Enti italiani: Teatro alla Scala, Teatro La Fenice, Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Teatro dell’Opera di Roma, Teatro Regio di Torino, Teatro Petruzzelli di Bari, Teatro Massimo di Palermo, Teatro Bellini di Catania, Festival Mito-Settembre Musica di Torino e Milano, Bologna Festival, Teatro Lirico di Cagliari, Ravello Festival e molti altri. Inoltre collabora regolarmente con alcuni importanti eventi internazionali, come ad esempio il Festival internazionale di Cartagena, in Colombia. Tra le sue apparizioni televisive si ricordano le cinque puntate di SuperQuarkMusica su RaiUno, accanto a Piero Angela, e le recentissime 12 puntate di “Musica da camera con vista” su Rai5, delle quali lo stesso Bietti è ideatore e conduttore.

La stagione concertistica è realizzata grazie al sostegno di Ministero della Cultura, Regione Toscana, Comune di Firenze, Fondazione CR Firenze con il contributo di Intesa Sanpaolo, Fondazione Carlo Marchi, Unicoop Firenze. Gli Amici della Musica sono associati ad AIAM.

I biglietti sono in vendita presso il Teatro della Pergola e online su TicketOne.

Per maggiori informazioni e calendario completo: www.amicimusicafirenze.it