Città di Firenze
Home > Webzine > "PianoNovecento 2022", prosegue la rassegna musicale curata dal pianista Riccardo Sandiford
mercoledì 17 luglio 2024

"PianoNovecento 2022", prosegue la rassegna musicale curata dal pianista Riccardo Sandiford

14-07-2022
Prosegue la programmazione della quarta edizione di "PianoNovecento", la rassegna musicale ideata e curata dal pianista Riccardo Sandiford e dedicata alla musica pianistica del XX secolo, ospitata nel chiostro del Museo Novecento di Firenze.
Giovedì 14 luglio 2022, alle ore 21.15, sarà la volta del pianista Riccardo Sandiford, che proporrà un programma di autori classici (Brahms, Chopin, Scriabin, Debussy). La serata sarà dedicata a quattro grandi musicisti che, sebbene legati a doppio filo col romanticismo musicale, attraverso le loro opere hanno posto le basi per l’evoluzione verso la modernità e le nuove tecniche compositive che caratterizzano la produzione novecentesca.

“Di fronte ad un fatto così tragico e rilevante come una guerra nel cuore dell’Europa, dai risvolti palesemente cruenti, ed in conseguenza delle polemiche, alle volte grottesche, che si sono diffuse in questi mesi nel nostro paese, si potrebbe non avere più il desiderio di suonare, di ‘giocare’ – termine usato per lo stesso concetto in molte lingue, tra cui il russo e l’ucraino – beatamente, come se nulla fosse successo” dichiara Riccardo Sandiford. “Eppure molta produzione artistica, anche musicale, trae energia creativa proprio dal dolore, sia privato che universale, e noi esseri umani, in certi momenti cruciali dell’esistenza, diventiamo più recettivi e comprendiamo meglio il senso delle cose. ‘Fare musica’ significa renderla viva nel tempo, in quel preciso momento; il suo significato quindi muterà ad ogni cambio di stagione umana e tutte le volte che un’opera musicale rivive, grazie a noi che ‘suoniamo ancora’, sarà una nuova esperienza. Allora noi non vogliamo suonare, ma dobbiamo suonare proprio adesso, perché siamo nel peggiore dei mondi possibili: quello dell’odio e della stupidità massima, ossia distruggere senza che ci sia nulla da guadagnare, per nessuno. ‘La bellezza salverà il mondo’? Non lo sappiamo, ma suoniamo ancora”.

PianoNovecento nasce con l’intento di “fare musica”, renderla viva nel tempo, permettendole di assumere in quel preciso momento significati che muteranno ad ogni cambio di stagione umana.
Tutte le volte che l’opera musicale rivivrà, grazie a noi che la suoniamo e l’ascoltiamo, sarà una nuova esperienza. La manifestazione, giunta ormai alla sua quarta edizione, sottolinea l’apertura del Museo Novecento agli eventi culturali e artistici nella totalità delle loro forme.

Ecco il calendario completo della rassegna:

30 Giugno ore 21.15
GESUALDO COGGI pianoforte
Federico Mompou y Dencause (1893-1987)
Cançó i dansa n. 1
Isaac Albéniz (1860-1909)
Iberia, Libro II
Franz Liszt (1811-1886)
Rhapsodie espagnole. Folies d’Espagne et Jota aragonesa, S 254
Mario Castelnuovo-Tedesco (1895-1968)
Piedigrotta 1924. Rapsodia napoletana, op. 32

14 Luglio ore 21.15
RICCARDO SANDIFORD pianoforte
J. Brahms (1833-1897)
Tre intermezzi op. 117
F. Chopin (1810-1849)
Ballata n1 op. 23
A. Scriabin (1872-1915)
Sonata n2 op. 19
C. Debussy (1862-1918)
Estampes
Pagodes
La soirée dans Grenade
Jardins sous la pluie

21 Luglio ore 21.15
A cura della FONDAZIONE SCUOLA DI MUSICA DI FIESOLE
Sofia Marilena Cannella arpa
Matteo Ierardi arpa
Chiara Su flauto
Programma da definire

7 Settembre ore 21.00
MAURIZIO PELLEGRINI voce recitante
PIERO ROTOLO pianoforte
“Enoch Arden”
melologo per voce recitante e pianoforte
testo di Alfred Tennyson
musica di Richard Strauss

8 Settembre ore 21.00
GIOVANNI NESI pianoforte
Johann Sebastian Bach (1685 – 1750)
Suite per violoncello solo n. 1 in Sol Maggiore BWV 1007
Alexander Scriabin (1872-1915)
Preludio per la mano sinistra op. 9 n. 1
Adolfo Fumagalli (1828-1856)
Casta diva dall’opera “Norma” di Vincenzo Bellini per la mano sinistra, op. 61
Robert Schumann (1810-1856)
da “Album per la gioventù op. 68” : Melodie; Kleine Studie; (3’ circa) da “Bunte Blatter”
op. 99, n. 7.
trascrizione per pianoforte mano sinistra di Paul Wittgenstein
Dmitri Shostakovich (1906-1975)
Romanza da “Suite da Balletto No.1”; Elegia da Suite da Balletto No. 3
Bambola Meccanica da “Children’s Notebook” op. 69; trascrizione per pianoforte mano
sinistra di Giovanni Nesi
Geza Zichy (1849-1924)
Valse d’Adele, da Six Etudes pour la Main Gauche Seule
Johann Sebastian Bach (1685 – 1750)
Ciaccona dalla partita per violino solo n. 2 in re minore BWV 1004
Trascrizione di J. Brahms

Per ulteriori informazioni:
https://www.museonovecento.it/eventi/pianonovecento-2022/