Città di Firenze
Home > Webzine > FloReMus: conversazione con Mario Bencivenni e concerto dei Dulcedo Ardens
domenica 21 luglio 2024

FloReMus: conversazione con Mario Bencivenni e concerto dei Dulcedo Ardens

05-09-2022

Doppio appuntamento lunedì 5 settembre 2022 per la sesta edizione del festival internazionale «FloReMus. Rinascimento Musicale a Firenze», organizzato dall’associazione L’Homme Armé; alle 18, nella Sala “Sibilla Aleramo” della Biblioteca delle Oblate, Via dell’Oriuolo 24: Il giardino come opera d’arte a firenze tra '400 e '500. Dall’hortus conclusus al giardino di delizia e la nascita del mito di Firenze città dei fiori, a cura di Mario Bencivenni (ingresso libero; facoltativa prenotazione al https://hommearme.it/): alle 19.30 Concert à boire al Museo di S. Salvi (5 euro; Via di San Salvi 16, prenotazione al https://hommearme.it/) con Dulcedo Ardens (Martha Rook, voce; Tommaso Tarsi, liuto); in Musica alla corte di Urbino (Josquin, Isaac). Federico da Montefeltro, duca di Urbino di cui quest’anno ricorre il seicentesimo anniversario della nascita, fu un abile condottiero e grande mecenate, figura cardine e volto conosciuto in tutto il Rinascimento. Il suo impegno nel promuovere le arti fece del Ducato di Urbino un centro nevralgico di cultura, dove architetti pittori scultori si incontravano e come ricorda Baldassare Castiglione nel suo noto libro “Il Cortegiano” non si può ignorare “ con quanto amore si proseguisse l’arte della musica in quella magnifica Corte”.

Emblema del profondo interesse di Federico da Montefeltro per le arti e la cultura è il celebre studiolo situato nel Palazzo Ducale di Urbino in cui il Duca spesso si ritirava coltivando la sua attitudine introspettiva e dedizione per l’educazione dei figli. Lo studiolo fu decorato con splendide tarsie lignee raffiguranti strumenti musicali, libri, strumenti scientifici, ma non solo. Questo luogo reca infatti, l’incisione di un brano anonimo, all’epoca molto conosciuto: “J’ai Pris Amour”. Quest’ultimo sarà eseguito da Dulcedo Ardens per voce e liuto, uno degli strumenti più amati dal duca. Sarà inoltre eseguito il brano “Rosa bella”, intarsiato anch’esso in uno studiolo del Duca di Montefeltro a Gubbio. Queste musiche sono caratterizzate dalla volontà di ricercare un ideale equilibrio tra dulcedo e subtilitas , nonchè tra intuito segreto, ispirazione e razionalità polifonica. Infine, i brani di Josquin Desprez e Isaac trasporteranno l’ascoltatore nell’antico splendore della corte rinascimentale urbinate. Questi brani sono estratti dal “Medici Codex”, un libro di mottetti che fu regalato da Papa Leo X a Lorenzo di Piero De Medici, in occasione dello sposalizio con Madeleine De la Tour d’Auvergne.

«FloReMus. Rinascimento Musicale a Firenze» si svolge in luoghi rinascimentali della città da martedì 30 agosto a domenica 11 settembre 2022: è il primo festival interamente dedicato alla musica dal tardo Trecento al Cinquecento collocato nella culla del Rinascimento e può vantare, unico in Toscana, l’importante riconoscimento di essere accolto nella rete REMA - Réseau Européen De Musique Ancienne. Anche quest’anno la manifestazione si articola in Concerti serali (ore 21.15), Concerts à boire(che si concludono in orario da aperitivo-cena), Conversazioni a ingresso libero col taglio dell’alta divulgazione (ore 18) e un Laboratorio gratuito.

Per maggiori informazioni: https://hommearme.it