Città di Firenze
Home > Webzine > Oodal & Corda in concerto al Glue Alternative Concept Space di Firenze
venerdì 19 luglio 2024

Oodal & Corda in concerto al Glue Alternative Concept Space di Firenze

18-02-2023
Sabato 18 febbraio 2023, alle ore 22.30, Oodal & Corda saranno in concerto al Glue Alternative Concept Space di Firenze (Viale Manfredo Fanti, 20 c/o US Affrico). Il concerto dei Jackson Pollock è stato annullato.

I fiorentini oodal presentano l'album di esordio "Due punti",  in uscita il 17 marzo per Santeria Records (Nada, Comaneci, Don Antonio...), con distribuzione Audioglobe“Due punti” è il frutto di un lungo periodo di composizione e della collaborazione col produttore musicale Andrea Ciacchini (Blonde Redhead, Zen Circus, Motta). Da questo incontro è scaturito un racconto musicale scandito da istantanee emozionali che si rivelano in un’atmosfera post-dream-pop ricca di contrasti, frutto della fusione tra sonorità elettroniche, indie e alt rock dalle venature sognanti e a volte crude. Melodie e riff seducenti nascondono le intenzioni di una voce femminile leggera nel tono ma seria e a tratti cruda nelle intenzioni. L’album d’esordio degli oodal si apre con uno schiaffo e si chiude con una carezza. Nel mezzo un saliscendi di emozioni che descrive il cammino faticoso per uscire da un disagio interiore.

L'album è stato anticipato dal primo singolo "Vicino", una canzone dove la band descrive il crollo di una certezza che viene a mancare, come un pilastro che si sgretola portando dietro di sé una lunga scia di piccoli pezzi frantumati. E’ la fotografia di una crisi nel momento in cui è ancora impossibile ricostruire e si può solo cercare a fatica di restare in piedi, barcollando, nell’attesa che il crollo si completi del tutto. Il racconto delle parole si accompagna ad un’atmosfera musicale onirica e leggera, perché l’ascoltatore abbassi le sue difese e le parole possano così penetrare più nel profondo e colpirne l’attenzione. Il gioco sui contrasti è la cifra stilistica che ha segnato la scrittura dell’intero album e Vicino non sfugge a questo approccio. Anche nella realizzazione del video la band ha voluto accompagnare scene leggere come il salto, che ricorda il gioco e la spensieratezza, ad altre immagini che trasmettono malinconia e raccontano il decadere e la precarietà delle cose. Tutto passa, si trasforma e non è possibile trattenerlo. Di nuovo le immagini si legano al significato del pezzo attraverso sequenze di oggetti o persone che scompaiono (anche la stessa protagonista del video, alla fine, svanisce). La narrazione si svolge all’interno di una serra, tra le piante che rappresentano allo stesso tempo la forza della natura e la sua fragilità con la loro dipendenza dalle cure del giardiniere senza le quali sono condannate a sfiorire e appassire. Di nuovo una metafora per rappresentare ciò che accade alle persone ed ai loro rapporti. Il tutto è incorniciato dalla fotografia fredda, glaciale, di Luca Sorgato, che quasi sospende lo scorrere del tempo con una luce piatta, diffusa e priva di ombre, che rimanda ad un immaginario nordico, scandinavo. 

Gli oodal si formano nel 2019 e da allora intraprendono un percorso di live nei quali il gruppo propone i propri pezzi originali, frutto della fusione dei diversi stili e percorsi musicali dei quattro componenti: Gaia (voce), Edo (ritmiche elettroniche e synth), Fabio (basso acustico e basso synth), Antonio (chitarre). Nel primo anno di vita il progetto è stato selezionato per il Rock Contest ed è stato finalista regionale (in Toscana) per l’European Social Sound (ESS4U); nel 2020 ha raggiunto la finale nazionale del Premio Lunezia per la sezione ‘Nuove proposte’. Nel 2022 gli oodal hanno partecipato nuovamente alla fase finale del Rock Contest.

In apertura al live degli oodal ci sarà quello della nuovissima super band Corda, dal latino “cuori” e in italiano qualcosa a cui afferrarsi, sana e sanguinaria reazione all’epoca della digitalizzazione dei sentimenti che vede Francesco Perissi (Qube, XO) a chitarra e voce, il bassista Andrea Cuccaro (Bad Apple Sons, Verdiana Raw) e il batterista Martino Lega (Pentolino’s Orchestra, Walking the Cow) unirsi per la prima volta come trio. Il risultato è una miscela di ritmi ossessivi e scariche elettriche con sonorità che derivano dal post punk e dalla sperimentazione elettronica.

L'ingresso è riservato ai soci Glue.
Tessera annuale 2022/23 (13 €).
Apertura porte ore 22.00 - inizio live ore 22.30.
Prenotazione della tessera online: www.gluefirenze.com/tesseramento/ 

Per maggiori informazioni: www.gluefirenze.com