Città di Firenze
Home > Webzine > I vincitori della seconda edizione di "Attraverso i Suoni – A.Gi.Mus. Sistema Futuro"
venerdì 19 luglio 2024

I vincitori della seconda edizione di "Attraverso i Suoni – A.Gi.Mus. Sistema Futuro"

13-04-2023

Dodici musicisti e formazioni da camera di età compresa tra i 18 e i 30 anni, provenienti dalle province di Firenze, Arezzo e Grosseto, per i quali si apre adesso una preziosa opportunità per la costruzione della propria carriera nel mondo della musica. Sono i vincitori di “Attraverso i Suoni – A.Gi.Mus. Sistema Futuro”, progetto di A.Gi.Mus Firenze, Arezzo e Grosseto e Fondazione CR Firenze, unico nel suo genere, che torna per la sua seconda edizione, ideato sotto la direzione artistica di Luca Provenzani (Presidente di A.Gi.Mus. Firenze e primo violoncello dell’Orchestra della Toscana) e Gloria Mazzi (pianista e Presidente di A.Gi.Mus. Grosseto).

Le audizioni di concorso si sono svolte all’Auditorium della Fondazione CR Firenze e hanno visto la partecipazione di circa quaranta soggetti artistici, tra i quali sono risultati vincitori ben sei pianisti: Beatrice De Maria, Beatrice Cori, Leonardo Ruggiero, Davide Marcati, Alessio Masi, Matteo Cabras. A questi si aggiungono il violoncellista Duccio Dalpiaz e cinque formazioni da camera: il Duo Gate, composto da Simone Bellagamba al pianoforte e William Belpassi al sassofono, il Trio Tharsos (Ludovico Mealli violino, Leonardo Ascione violoncello, Fabio Fornaciari pianoforte), il Trio Desìo (Adamo Rossi violino, Erika Italiani violoncello, Andrea Redigonda pianoforte), il Trio Sechter (Amedeo Ara violino, Niccolò Bini violoncello, Antonio Cicala pianoforte), il Duo Manaresi – Pratesi (Sara Manaresi violino, Fabio Pratesi pianoforte).

L’alta qualità che anche quest’anno ha caratterizzato le selezioni ha fatto sì che la commissione potesse identificare anche quattro soggetti idonei con riserva: Duo Vigni Tongiorgi, Duo Golfarini Volcan, Federico Pische, Duo Dominguez Martini. In caso di imprevisti o indisponibilità dei vincitori, le quattro formazioni potranno subentrare secondo la graduatoria. Una menzione della direzione artistica per competenza territoriale su Grosseto è andata inoltre al Duo De Luca (violino e pianoforte).

I dodici vincitori saranno scritturati da A.Gi.Mus. per un anno. Ad ogni gruppo o solista sarà riconosciuto un premio fino ad un massimo di 6.000 € che sarà suddiviso in  cachet e benefits. I cachet sono quelli per le esibizioni dal vivo: nel corso dell’anno, ai giovani vincitori di “Attraverso i Suoni”, saranno offerti almeno quattro concerti in Regione e/o sul territorio nazionale, in prestigiose sale da concerto. I benefits, invece, sono strumenti preziosi, che grazie al progetto riceveranno gratuitamente, per avviare la loro carriera: un percorso di affiancamento curato da Tiziana Tentoni per la cura della comunicazione e dei social, la costruzione del proprio sito internet, lo sviluppo dell’auto imprenditorialità e della visual identity, oltre a un book fotografico professionale, incontri con direttori artistici e musicisti di chiara fama, master e lezioni individuali.

I primi concerti dei vincitori di “Attraverso i Suoni” sono previsti a Firenze e Grosseto già da fine aprile.

Vario il background delle 12 formazioni selezionate, tutte vincitrici di numerosi concorsi a livello nazionale e internazionale.

La commissione di concorso che li ha selezionati era composta da rappresentanti della direzione artistica A.Gi.Mus (Luca Provenzani, Gloria Mazzi, la pianista e concertista Fabiana Barbini) e da una commissione esterna con importanti musicisti, docenti, direttori artistici, prime parti d’orchestra (Virginia Ceri, Daniela De Santis, Mattia Petrilli, Andrea Lucchesini, Alessandro Pinzauti, Tiziana Tentoni).

“Questo è un progetto che si rivolge ai giovani talenti musicali che spesso nonostante la loro passione e bravura – ha affermato Gabriele Gori, Direttore Generale di Fondazione CR Firenze – si trovano in difficoltà nel trasformare gli anni di studio in una professione per la vita. Noi cerchiamo di dargli una mano mettendo loro a disposizione gli strumenti per imparare ad esibirsi e a farsi conoscere con una proposta concertistica alla quale davvero saremo lieti di assistere”. 

“Attraverso i Suoni nasce dal desiderio di immettere nell’ampio mondo del lavoro musicale giovani musicisti che abbiano voglia di mettersi in gioco, il che non vuol dire solo suonare dal vivo, ma anche avere voglia di imparare a proporsi, a raccontarsi, a presentare al pubblico i propri programmi da concerto. Ringraziamo Fondazione CR Firenze per la volontà di portare avanti questo progetto, che anche quest’anno ha selezionato dodici eccellenti vincitori” – ha dichiarato Gloria Mazzi.

“Nel corso del primo anno, una delle soddisfazioni più grandi è stata ascoltare ragazzi bravissimi e vederli crescere, imparare a relazionarsi con il pubblico, vedere l’entusiasmo dei docenti e dei direttori artistici che li hanno ascoltati suonare. Auspichiamo la stessa crescita artistica per i vincitori di questa seconda edizione. Per costruire una carriera nel mondo della musica oggi è fondamentale essere musicisti completi e Attraverso i Suoni offre tutti gli strumenti per diventarlo” – ha commentato invece Luca Provenzani.