Città di Firenze
Home > Webzine > "Duality + Guests", Dardust in concerto con Samuele Bersani al Teatro Verdi di Firenze
martedì 16 luglio 2024

"Duality + Guests", Dardust in concerto con Samuele Bersani al Teatro Verdi di Firenze

03-02-2024

Chiude a Firenze "Duality + guests", il tour di Dardust nei principali teatri italiani, un viaggio musicale unico e visionario vissuto insieme a grandi ospiti. Per la data conclusiva del 3 febbraio 2024 alle ore 21.00 sul palco del Teatro Verdi sarà Samuele Bersani l’ospite d’eccezione con cui l’artista è pronto a riabbracciare il suo pubblico.

Il pianista, compositore e produttore, a pochi mesi dall'uscita dell’ultimo brano Outside e a poco più di un anno di distanza dalla pubblicazione del doppio album Duality,continuerà così il suo viaggio tra emozione e ragione, portando la sua dualità sui palchi dei teatri d’Italia insieme agli eccezionali ospiti coinvolti in un futuristico show in 2 atti.

“Duality + guests è un viaggio che non ha una mappa geografica e temporale” racconta Dardust: “Uno spettacolo fuori dagli schemi, non un concerto tout court ma uno show che mi piace definire “impressionista” perché rimanda alle influenze e ispirazioni di Debussy e agli spettacoli di arte varia di fine ‘800, dove oltre alla musica, il tempo, lo spazio, i costumi, le scenografie, le luci e i visual sono fondamentali. In questa nuova leg gli ospiti interagiscono con me durante il primo atto al pianoforte (right hemisphere), più intimo, dove il fulcro è la musica classica contemporanea mentre nel secondo atto (left hemisphere) l’elettronica diventa preponderante, c’è energia, puro divertissement e l’atmosfera è quella da club. Si tratta di un live a cui assistere senza pregiudizi, è l’estrema sintesi dei miei ultimi dieci anni di lavoro, prima ci si emoziona e poi si balla.”

Duality infatti è il concept album con cui Dardust ha squarciato il velo che separava la musica classica contemporanea dall'elettronica e ha definito i suoi due emisferi sonori che rivela durante gli show: uno più riflessivo, meditativo, vicino alla musica strumentale da camera (la prima parte del disco è un delicato set in piano solo); l’altro incentrato sui beat e sull’elettronica da club.

Per maggiori informazioni: www.teatroverdifirenze.it