Città di Firenze
Home > Webzine > Musart Festival Firenze a Pratolino: Il Volo, Pooh, Vecchioni, Mckennitt, Pink Floyd Legend
martedì 16 luglio 2024

Musart Festival Firenze a Pratolino: Il Volo, Pooh, Vecchioni, Mckennitt, Pink Floyd Legend

07-03-2024
Nuovi scenari per il Musart Festival Firenze. In programma dal 17 al 27 luglio, l’edizione 2024 avrà il suo palco principale al Parco Mediceo di Pratolino, il parco paesaggistico più grande della Toscana inserito nella lista dei siti patrimonio dell’Unesco. Qui, a una manciata di chilometri dal centro cittadino, si svolgeranno i concerti di Pink Floyd Legend e Orchestra della Toscana (17 luglio), Roberto Vecchioni (18 luglio), Loreena McKennitt (21 luglio), Il Volo (22 luglio), Pooh (25 luglio) e altri spettacoli che saranno annunciati a breve.

Agli eventi del Parco Mediceo di Pratolino, si aggiungeranno il concerto all’alba di Patrizio Fariselli (27 luglio, a Firenze), la rassegna dedicata ai documentari “33 Giri Italian Masters” di Sky Arte al Cinema La Compagnia, la mostra fotografica “Because The Night”, l’itinerario “I luoghi della musica” e altre iniziative nel centro di Firenze e non solo. Musart Festival allarga gli orizzonti, nel segno della continuità.

Complesso monumentale di proprietà della Città Metropolitana di Firenze, il Parco Mediceo di Pratolino offrirà una location bucolica e ricca di storia, restituendo allo spazio una delle funzioni per cui era stato progettato, quando la villa e il parco adiacente erano teatro di rappresentazioni ed eventi a beneficio dei Medici e della loro corte. Prima degli spettacoli si potranno visitare, seguendo un percorso studiato e coordinato da guide turistiche, gli angoli più suggestivi del parco, a partire dal Colosso dell’Appennino, l’opera del Giambologna per la quale il Parco è maggiormente conosciuto. Particolare attenzione sarà riservata al rispetto dell’ecosistema. Per raggiungere il parco sarà incentivato l’utilizzo dei bus del servizio pubblico at – autolinee toscane. Sarà disponibile inoltre un parcheggio scambiatore nell’area viale Paoli/piazza Berlinguer, nei pressi della stazione ferroviaria di Campo di Marte, ben collegata con la stazione di Vaglia, dove saranno in funzione bus-navette da/per il parco.

A tagliare il nastro mercoledì 17 luglio sarà il concerto dei Pink Floyd Legend, affiancati, solo per questa data, dall’Orchestra della Toscana, tra le più apprezzate compagini orchestrali italiane. Una serata nel segno dell’album capolavoro “The Dark Side Of The Moon”, proposto per intero, insieme ad altri capisaldi dei Pink Floyd. Giovedì 18 luglio, sempre al Parco Mediceo di Pratolino, salirà sul palco Roberto Vecchioni: un grande spettacolo di canti, immagini e monologhi. La prima parte sarà dedicata ai brani dell'album “L’Infinito”, per poi lasciare spazio ai classici del repertorio del cantautore, in una narrazione che tiene insieme la musica, la parola e l’immagine. Loreena McKennitt sarà in concerto domenica 21 luglio nell’ambito del “The Mask and Mirror - 30th Anniversary Tour” con cui l’artista - canadese d’anagrafe, sangue irlandese nelle vene – celebrerà il trentennale di uno dei suoi album più acclamati, “The Mask and Mirror”. “Tutti Per Uno – Capolavoro” è invece il tour che condurrà Il Volo lunedì 22 luglio sul palco principale del Musart Festival Firenze 2024. Dopo la partecipazione al Festival di Sanremo con il brano “Capolavoro”, il trio italiano più famoso al mondo – formato da Piero Barone, Ignazio Boschetto e Gianluca Ginoble – festeggerà con il pubblico i 15 anni di carriera e di amicizia: in scaletta i nuovi brani del primo disco di inediti – in uscita nei prossimi mesi – e i più grandi successi della tradizione musicale italiana. “È tempo di ripartire e ci aspetta un’estate di rinnovati abbracci con tutti voi che, da sempre, amate la nostra musica”: sono le parole con cui i Pooh annunciano il tour “Pooh – Amici X Sempre Estate 2024”, oltre 20 date nelle location più suggestive d’Italia e l’immancabile tappa fiorentina, giovedì 25 luglio al Parco Mediceo di PratolinoIl concerto all’alba (ore 4,45, a Firenze) di sabato 27 luglio vedrà sul palco il pianista e compositore Patrizio Fariselli, già membro e anima degli indimenticati Area. Dopo l’esperienza “Area, variazioni per pianoforte”, Patrizio Fariselli amplierà il suo repertorio di solista integrandolo con alcune delle sue più recenti composizioni e sperimentazioni. Un percorso che sa stupire chi ne segue da tempo la carriera e coinvolgere chi ancora non lo conosce.

I biglietti sono disponibili sul sito ufficiale www.musartfestival.it , su www.ticketone.it  e nei punti Boxoffice Toscana www.boxofficetoscana.it/punti-vendita. Come consuetudine, Musart Festival proporrà anche spettacoli, mostre ed eventi a ingresso libero. Cartellone in aggiornamento sul sito ufficiale www.musartfestival.it e sui canali social del festival.

"Dopo il successo delle precedenti edizioni – spiega il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani - anche quest'anno Musart Festival si preannuncia ricco di sorprese, presentandosi al pubblico con un cartellone pieno di eventi di qualità, che come sempre porteranno in Toscana grandi nomi della musica e dello spettacolo di livello internazionale. E, da quest'anno, il festival lascia la splendida piazza rinascimentale della Santissima Annunziata, nel centro di Firenze, per spostarsi a Pratolino. Una location sicuramente più fresca, visto che Musart si svolge a luglio, ma anche un motivo di interesse in più per il pubblico che potrà visitare il grande Parco Mediceo, dove troneggia il colosso dell'Appennino opera del Giambologna, inserito tra i siti patrimonio dell'Unesco. Oltre ad offrire una suggestiva cornice e un assaggio di un inestimabile patrimonio culturale, paesaggistico ed ambientale, questa inedita location è in sintonia con quanto anche la Regione sta facendo per diffondere la cultura e la sua fruizione sul territorio. Un abbinamento virtuoso, di cui ringrazio l'associazione che organizza l'evento e che anche quest'anno, sono sicuro, regalerà emozioni e serate indimenticabili a chi vi parteciperà".

"Il Parco di Pratolino accoglie volentieri Musart e gli spettacoli che vi saranno allestiti - spiega Letizia Perini, consigliera della Città Metropolitana di Firenze delegata alla Cultura e ai Parchi – È una rassegna coerente con gli obiettivi di valorizzazione paesaggistica, monumentale e culturale del Giardino delle Meraviglie, che con tanta tenacia abbiamo perseguito nel corso degli anni".

"Posso finalmente dichiararmi contento per questa collocazione artistica di livello nel Parco Mediceo di Pratolino – aggiunge il sindaco di Vaglia Leonardo Borchi - per la cui valorizzazione e fruizione la mia Amministrazione si è sempre prodigata".

“Una cultura senza confini che arriva ad abbracciare un ambito sempre più ampio –dichiara la vicesindaca e assessora alla Cultura e al turismo del Comune di Firenze, Alessia Bettini -: dal centro alle periferie, fino a coinvolgere tutto il territorio dell’ambito turistico fiorentino e dell’area metropolitana. È la visione che si riflette in questa nuova edizione di Musart, che offre un'opportunità straordinaria per immergersi nella musica e nello spettacolo di qualità in un contesto davvero unico come quello del Parco mediceo di Pratolino, in grado di trasformare ogni evento in un'esperienza magica. Un mix di generi musicali che si unisce all’impegno verso la sostenibilità ambientale e la valorizzazione dei tesori artistici di questo luogo straordinario, offrendo nuovi scenari e ampliando l'accessibilità culturale per far vivere la cultura in ogni parte del territorio”.

“Crediamo in questa manifestazione – afferma la Vice Presidente di Fondazione CR Firenze Oliva Scaramuzzi – fin dalla sua prima edizione non solo per il suo valore culturale, ma anche perché ha contribuito moltissimo alla riqualificazione di Piazza Santissima Annunziata alla quale la Fondazione tiene moltissimo avendo sostenuto numerosi e significativi interventi che hanno interessato soprattutto il complesso della basilica. Il festival ha saputo coinvolgere, ricevendo una grande risposta, tutte le realtà pubbliche e private che si affacciano sulla piazza e siamo certi che anche in questo nuovo corso saprà valorizzare al meglio le bellezze e le caratteristiche del parco mediceo che è uno spazio davvero magico’’.

“È un piacere per il Mugello collaborare per una rassegna culturale di qualità come quella di Musart Festival – aggiunge Stefano Passiatore, sindaco di Dicomano e presidente Unione dei Comuni del Mugello - offrire eventi culturali, in una cornice splendida come quella del Parco di Pratolino, valorizza quella bellezza che come territorio possiamo offrire. Una rapporto con MusArt che si rafforza e che vedrà aumentare gli eventi collaterali del Festival nei nostri comuni”.

“Dopo otto edizioni, inauguriamo una nuova fase– dichiarano Massimo Gramigni e Claudio Bertini dell’associazione culturale Musart – figlia anche dei cambiamenti climatici. Entreremo al Parco di Pratolino in punta di piedi, con il rispetto che questo luogo richiede. Dagli allestimenti alla ristorazione, dalla mobilità alla riduzione dei consumi di acqua e plastica: abbiamo ripensato tutto, in una chiave ancora più eco-sostenibile. Il festival terrà fede al proprio nome, abbinando agli spettacoli visite guidate ai tanti tesori artistici del parco. Ci piace l’idea di presentare spettacoli in questo meraviglioso spazio dove già cinque secoli fa i Medici organizzavano i loro eventi estivi”.

Musart Festival è prodotto da associazione Musart. Main supporter Fondazione CR Firenze. Con il contributo di Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze, Unione Montana dei Comuni del Mugello, Comune di Vaglia. In collaborazione con Toscana Promozione Turistica e at – autolinee toscane. Con il sostegno di Publiacqua, Chianti Banca, Unicoop Firenze, Findomestic, Sammontana e Prinz. La direzione artistica è a cura di Stefano Senardi.

Per maggiori informazioni: www.musartfestival.it