Home > Webzine > Antigone 2000: Due sorelle ed una gamba
sabato 14 dicembre 2019

Antigone 2000: Due sorelle ed una gamba

14-03-2008
Nel 2000 d.C. due sorelle, Antigone e Ismene Ruggeri, sono alle prese con il funerale della gamba amputata della zia Lavinia. Un funerale per una gamba? Sì, perché la normativa sanitaria vigente prescrive che una parte anatomica più lunga di un certo numero di centimetri che viene amputata non può essere gettata, ma deve essere ritirata dal paziente o dai suoi familiari presso la struttura dove è avvenuto l’intervento. Che fare, dunque? Cremare la gamba, congelarla o seppellirla? Funerale religioso o civile? Che tipo di omelia si può fare alla memoria di una gamba?...E' questa insintesi la trama che si sviluppa in "Antigone 2000", spettacolo teatrale liberamente ispirato ad 'Antigone' di Sofocle di e con Egidia Bruno e Marisa Miritello, in scena venerdì 14, sabato 15 ore 21.00 e domenica 16 ore 16.30 al teatro Everest del Galluzzo (v. Volterrana 4b, Firenze): una rivisitazione in chiave moderna ed umoristica, che vede contrapposte Antigone - propensa ad esasperare il paradosso generato dalle norme sanitarie e Ismene, che invece frena. Ai dialoghi tra le due si contrappongono quelli da personaggi grotteschi da "happy hour". Il coro, commento pietoso nei confronti degli umani, qui è cadenzato al ritmo di un rap alla Eminem. Sullo sfondo, al potere del tiranno Creonte, si sostituisce un potere più subdolo, mascherato, capillare che condiziona a tal punto da far fatica a riconoscerlo.