Home > Webzine > Meglio lasciar perdere...
mercoledì 20 novembre 2019

Meglio lasciar perdere...

19-11-2008
Da sempre l'umanità si è divisa in due distinte categorie: perdenti e vincenti. Ai tempi della preistoria i vincenti erano quelli che andavano a caccia e tornavano con un bel dinosauro. I perdenti, invece, erano quelli che andavano a caccia e il dinosauro tornava con un bel cacciatore. Ai tempi nostri i vincenti sono i manager, i personal trainer, gli amministratori delegati. I perdenti sono gli esuberi, i co.co.co, i precari. Insomma, la maggioranza. Ma per Andrea Muzzi un perdente è sicuramente una persona molto forte: abituato a cadere, nessuna sconfitta lo abbatte definitivamente. Nessuna batosta lo atterra completamente. Il perdente è sempre pronto a rialzarsi ed a combattere di nuovo. Per questo il perdente è un invincibile. Malgrado tutte le sconfitte non te lo levi mai di torno. Perché per perdere ci vuole una forza speciale! Il perdente non è colui che arriva ultimo in una gara ma colui che si siede e si ferma a guardare. Lo spettacolo di Muzzi sarà in scena al Teatro di Rifredi fino a sabato 22 novembre, ore 21.