Home > Webzine > ''Bloggirls'', le ragazze che scrivono su internet
giovedì 28 maggio 2020

''Bloggirls'', le ragazze che scrivono su internet

20-03-2009
Parlano di amore, sesso, sentimenti, lavoro, precarietà. Sono le ragazze che scrivono su internet in blog, forum, gruppi di discussione per commentare uno stato d’animo, un evento, una notizia, una serata. Da questi brevi testi emergono spaccati di una generazione vitale ma insicura, che ha davanti un futuro incerto, dipinto spesso come catastrofico, che affascina e fa paura. Le ragazze che scrivono su internet, le “bloggirls”, come le definisce il titolo del libro, diventano così vere e proprie autrici, capaci di interpretare i sogni, le speranze e le preoccupazioni delle loro coetanee, nate tra la fine degli anni Settanta e l’inizio degli anni Ottanta. Il libro “Bloggirls. Voci femminili dalla rete”, non è altro che un’antologia di testi narrativi, con uno stile tutto nuovo, non solo perché a scriverli sono le giovanissime, ma anche perché giovane e in continuo mutamento è il mezzo sul quale si scrive: internet. Il libro è frutto di un lavoro accurato di ricerca nel grande magma della rete globale, svolto dal poeta Mario Benedetti, che ha scandagliato pagine web su pagine web, alla ricerca di queste giovanissime autrici, raccogliendo testimonianze e racconti, che narrano di un mondo allucinato e veloce, di una vita vissuta nella continua esigenza di muoversi ed evolversi, che offre anche strumenti letterari nuovi, rapidi, informali. Il poeta ha selezionato quindici autrici, che avevano loro pagine web e ha dato ha dato vita ad una sorta di scrittura collettiva da blog, dalla quale ne è nato un libro fresco e giovanile, una raccolta di racconti che spaziano sugli interessi, le paure, le speranze, le esigenze e i sogni di una generazione. “Bloggirls” è uscito nel 2009, curato da Mario Benedetti, edito da Mondadori, nella collana “Piccola biblioteca Oscar”.