Home > Webzine > ''Occidente solitario'' di Martin McDonagh con Claudio Santamaria alla Pergola
martedì 10 dicembre 2019

''Occidente solitario'' di Martin McDonagh con Claudio Santamaria alla Pergola

09-02-2012
Al Teatro della Pergola è annullato lo spettacolo Occidente Solitario, in programma dal 9 al 13 febbraio 2012

Dal 9 al 13 febbraio 2012
al Teatro della Pergola di Firenze sarà in scena lo spettacolo "Occidente solitario" di Martin McDonagh con Claudio Santamaria, Filippo Nigro, Nicole Murgia, Massimo de Santis. La storia è ambientata in un piccolo villaggio irlandese, ma non in quanto rappresentativo di se stesso, è piuttosto un luogo universale dove i personaggi ed i fatti raccontati sono rappresentativi di una società di disadattati in una condizione di solitudine ed indifferenza. Due fratelli in eterno conflitto, la recente morte del padre, l'impossibilità di vivere senza dispute e aggressioni, un'atmosfera quotidiana fatta di litigi e piccole vendette. Uno dei fratelli pensa solo a marcare con la sua iniziale tutto quello che c'è in casa per sottolineare al fratello le sue proprietà, l'altro pensa solo a scroccare cibo partecipando ai funerali solo per i buffet o meglio ancora facendo dispetto al fratello mangiando i suo pacchetti di patatine. Frequentatore assiduo della casa è il giovane prete locale, che beve come una spugna e spesso in compagnia dei due fratelli, di cui cerca invano di appianare la relazione avendo paura che le loro piccole liti finiscano in una strage insanguinata e irreparabile, ma i suoi consigli non saranno mai ascoltati. L'unica figura femminile in mezzo a questo sfacelo è una giovane ragazza, che vende whisky a domicilio, è lei che tentando di confortare il prete turbato, gioca con una miscela toccante di ingenuità e di malizia, ma il prete ormai riconosce il suo fallimento di non essere riuscito a portare forza e speranza fra i suoi parrocchiani. La giusta chiave di lettura di questo testo ce la indica Samuel Beckett quando afferma: "Non c'è niente di più comico dell'infelicità". Per informazioni: www.fondazioneteatrodellapergola.it