Home > Informazioni > Corsi & Tempo Libero > "Il mestiere del narratore", nuovo corso alla Scuola Fenysia di Firenze
sabato 28 novembre 2020

"Il mestiere del narratore", nuovo corso alla Scuola Fenysia di Firenze

27-01-2021
Da mercoledì 27 gennaio 2021, Fenysia - Scuola di linguaggi della cultura (Palazzo Pucci - Via De' Pucci 4, Firenze) propone il corso "Il mestiere del narratore". 100 ore con Marcello Fois, Giampaolo Simi, Luca Ricci, Francesco D'Isa, Alberto Cristofori e Wlodek Goldkorn. Le lezioni termineranno mercoledì 30 giugno 2021.

Il corso sarà suddiviso in 3 moduli principali.
"Il Romanzo" | Marcello Fois
Questa la definizione d'autore pubblicata nell'ultima edizione del vocabolario Zingarelli: "Per Romanzo s'intende quel dispositivo narrativo, scritto, attraverso il quale si rende straordinario l'ordinario e stupefacente l'ovvio. Il fine del Romanzo è di raggiungere la fine delle vicissitudini attraverso le quali si deve conseguire un obbiettivo, bellico, finanziario, amoroso, lavorativo, scientifico, e così via. A quale prezzo riusciranno a sposarsi, ammesso che ci riescano, Renzo e Lucia, Tristano e Isotta, Giulietta e Romeo? Dopo quanto tempo riuscirà a tornare a casa Ulisse, Holden Caulfield, Robinson Crusoe? Per quali vie Drogo scoprirà di amare la Fortezza Bastiani e Hans Castorp il sanatorio di Berghof? Peculiarità del romanzo è di non trattare mai di felicità perché finisce sempre e comunque un attimo prima del suo raggiungimento… E vissero felici e contenti."

"Il Giallo" | Giampaolo Simi
Ogni buona storia contiene sempre un mistero e un'indagine. Affrontare il genere giallo non significa quindi cimentarsi in un genere minore o tentare la fortuna sul mercato. Significa confrontarsi con uno dei paradigmi più importanti del nostro modo di racontare storie. Le tecniche di alcuni grandi scrittori a cavallo fra il "genere" e il "romanzo-romanzo" ce lo ricordano.

"Il Racconto" | Luca Ricci
Nel lungo entra il breve, nel breve non entra il lungo. Ecco spiegato sinteticamente il perché studiare il racconto equivalga ad andare all'origine di tutte le storie possibili. Con una serie di lezioni in equilibro tra teoria (le pagine dei maestri) e pratica (la scrittura), passeremo in rassegna tutte le forme e le tecniche del racconto, una delle misure classiche della letteratura.
"Se ritenete che un novelliere non sia meno nobile di un romanziere preparatevi ad affrontare una ridda di luoghi comuni. Il primo, e più insidioso, dice: 'Il racconto breve è una fotografia'. Ogni volta che sento questa frase mi verrebbe da rispondere: 'Ma io sono uno scrittore mica un fotografo'. Il punto è che la brevità viene erroneamente associata alla idea d'istantanea. É invece l'opposto: il racconto, pur nella sua brevità, deve saper narrare, ed è questa la sua sfida impervia e bellissima".
Non immortala un bel niente, semmai allude. E alludere è l'atto antirealistico per eccellenza, ragazzi. Un'altra distorsione classica è che scrivere racconti serva allo scrittore per tirare un pò il fiato, per prendersi una vacanza da progetti più impegnativi. Possibile che a nessuno passi per la testa che scrivere romanzi sia utile allo scrittore per riposarsi tra un racconto e l'altro?

"Il mestiere del narratore" è un corso in presenza ma, qualora non fosse possibile, sarà tenuto online tramite la piattaforma Zoom.

Il costo è di 1.700 euro e sono disponibili dieci borse di studio messe a disposizione della Fondazione CR Firenze che coprono il 60% del costo del corso - che scende a 680 euro.

Per maggiori informazioni: info@scuolafenysia.it - www.scuolafenysia.it 

C.O.